A- A+
Costume
Mamme obbligate al lavoro notturno. Vincono contro la compagnia aerea

Tre madri lavoratrici della compagnia aerea Neos hanno vinto la loro prima battaglia legale: non lavoreranno dalla mezzanotte alle sei. Il giudice del lavoro di Busto Arsizio ha deciso, lo scorso 23 luglio, che l'esonero dal lavoro notturno vale anche per loro. Si tratta di madri con figli di età inferiore ai tre anni e il Testo unico in materia di tutela e sostegno alla maternità del 2001 non lascia spazio ad interpretazioni e recita: “È vietato adibire le donne al lavoro, dalle ore 24 alle ore 6, dall'accertamento dello stato di gravidanza fino al compimento di un anno di età del bambino” e anche che “non sono obbligate a prestare lavoro notturno le lavoratrici madri di un figlio di età inferiore ai tre anni”.

“Il legale che assiste Neos ci ha fatto sapere che sono già stati modificati i turni di agosto perché la sentenza è immediatamente esecutiva”, spiega l'avvocato Andrea Bordone che ha assistito le tre donne. Ma la compagnia non si arrende e farà appello. Carlo Stradiotti, a.d. della Neos, ha inviato una lettera a tutti i lavoratori e le lavoratrici subito dopo la pronuncia del giudice. Una breve nota in cui annuncia che “la compagnia ha deciso di proporre appello contro tali sentenze che non hanno tenuto conto del quadro normativo e giurisprudenziale applicabile al personale di volo”.

Tags:
neos
Loading...
in evidenza
Covid vissuto con ironia

Guarda la gallery

Covid vissuto con ironia

i più visti
in vetrina
Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...

Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...


casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.