A- A+
Costume
Moda per il sociale. Un video di Janet de Nardis per la stilista Stella Jean

La moda continua a spingere verso un prototipo di bellezza volto all'esclusione invece che all'inclusione e mette da parte le discriminazioni di natura etnico-razziale che da qualche anno si registrano nel Paese.
Questo lo sa bene Janet De Nardis che in passato ha sfilato come top model per numerosi brand e che grazie alla collaborazione e all'amicizia di Stella Jean, partecipa al progetto “Italians in becoming”. La designer haitiana-italiana, ha preso una posizione netta verso il razzismo, decidendo di non partecipare a Milano moda donna  e di svelare la collezione f-w 20/21 attraverso la campagna sociale che viene lanciata oggi, con video e foto sul tema della sensibilizzazione.

Realizzata sotto il patrocinio dell'Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali della Presidenza del Consiglio dei ministri il progetto vedrà protagonisti i venti look della collezione all-winter 20/21, indossati da donne italiane di ogni etnia e religione, scelte dalla designer. La valorizzazione della diversità e l'unicità di ognuno di noi sono patrimonio dell'umanità. La bellezza non ha confini, non ha distinzioni e a dare voce al progetto donne che sono state vittime di discriminazioni o di aggressioni a sfondo razziale ma che, combattendo, e dando voce alla crescita culturale, sono riuscite a vincere la lotta al razzismo. "Questa è la mia personale reazione al paradosso della multiculturalità nella moda italiana”, afferma Stella Jean.

Janet De Nardis, regista del progetto video, aggiunge: “Sono nata in Canada, da padre italiano e madre peruviana. Per me il mondo è un unico luogo di condivisione, dove tutti siamo imparentati in qualche modo, dove le uniche differenze sono quelle dettate dalle nostre capacità o insicurezze”. Con quest'iniziativa Stella Jean conferma il suo spirito solidale, declinato attraverso una moda impegnata che da molti anni porta in passerella la ricchezza dell'artigianato e delle tradizioni di comunità provenienti da ogni parte del mondo. “La diversità è bellezza e unione, non qualcosa che deve allontanarci, dividerci. Ogni giorno, viviamo l'occasione di diventare persone migliori e questo è possibile solo grazie a chi, con occhi differenti, può indicarci nuove strade”.

 

 

Loading...
Commenti
    Tags:
    fashionmodaabbigliamentohaiti
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Una birra in camera, una in... Ecco il nuovo "giro dei locali"

    Coronavirus vissuto con ironia

    Una birra in camera, una in...
    Ecco il nuovo "giro dei locali"

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 2020 3 IN BILICO PER LA FINALE. LO SCHERZO A SOSSIO.. Gf Vip 4 news

    Grande Fratello Vip 2020 3 IN BILICO PER LA FINALE. LO SCHERZO A SOSSIO.. Gf Vip 4 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Arriva in Italia la XC40 Recharge la prima Volvo ibrida di serie

    Arriva in Italia la XC40 Recharge la prima Volvo ibrida di serie


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.