A- A+
Costume
Speciale Brera: sette secoli di storia in 180 minuti

Antico convento fondato dagli Umiliati nel XIV secolo, trasformato dei Gesuiti alla fine del XVI secolo nel grandioso complesso che è oggi, Brera diventa per volere dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria uno dei più avanzati istituti culturali d’Europa.

Oggi al centro di importanti progetti di riqualificazione e rilancio, sede della seconda Pinacoteca d’Italia, la più importante dopo quella degli Uffizi di Firenze, mantiene intatto il fascino che l’ha contraddistinto in tutti questi secoli.

 

LA CULTURA SI MANGIA

 

Un panino con… Speciale Brera”, inserito all’interno del progetto “La cultura si mangia!”, ha come obiettivo di permettere ai partecipanti di compiere un viaggio lungo 700 anni tra scienza, arte e fede con leggerezza, sano divertimento e il palato in festa.

I luoghi inseriti nel tour sono: Orto Botanico, Biblioteca Braidense e il Museo Astronomico/Cupola Schiaparelli. Data la particolarità del ciclo e l’omogeneità dei temi trattati, è stata confezionata un’offerta* destinata a chi voglia partecipare a tutti gli appuntamenti: un modo per scoprire Brera e l’universo che gravita intorno a questo incredibile forziere di meraviglie in tre comode tappe.

 

DETTAGLI DELL'INIZIATIVA 

 

1) venerdì 5 maggio 2017 h. 13: Napoleone e il caso del Duca d’Enghien all'Orto Botanico Il ciclo alla scoperta del Palazzo di Brera comincia il giorno dell’anniversario della morte di Napoleone e Città nascosta decide di ricordarlo ripercorrendo l’oscura vicenda dell’assassinio del Duca d’Enghien nella quiete del Orto Botanico più importante di Milano. Un crimine che destò non solo l’indignazione delle corti europee, per l’arrogante violazione della sovranità di uno stato estero da parte di Napoleone, ma che ispirò scrittori come Tolstoj, Dumas e Mann. Dove: Via Brera, 28 Quota: €20 Durata: 60 minuti

2) martedì 9 maggio 2017 h. 13 La Biblioteca delle meraviglie Il ciclo alla scoperta del Palazzo di Brera continua con la Biblioteca Braidense, voluta da Maria Teresa d’Asburgo nel cuore del palazzo. Questo luogo vanta una ricchezza che non ha eguali che spazia dal patrimonio librario, agli scaffali di legno di noce realizzati dal Piermarini ai fastosi lampadari in cristalli di Boemia. Dove: Via Brera, 28 Quota: €20 Durata: 60 minuti

3) martedì 23 maggio 2017 h. 13 Il Museo Astronomico e la Cupola Schiaparelli L'ultimo appuntamento del ciclo è dedicato agli amanti dell’universo. Andremo all’insegna delle scoperte scientifiche e delle vite straordinarie degli scienziati che nell'Osservatorio Astronomico che ha sede nel palazzo voluto da Maria Teresa d'Austria hanno lasciato il segno. Un viaggio “interstellare”, fra galassie sconosciute e strumenti scientifici protagonisti di scoperte astronomiche.

Dove: Via Brera, 28 Quota: €20 Durata: 60 minuti

Per info e prenotazioni: prenotazioni@cittanascostamilano.it tel. +39 02 4953308

* PACCHETTO BRERA: Partecipa a 3 appuntamenti e ne paghi 2. Valido a condizione che uno degli appuntamenti sia il Museo astronomico.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
brerastoriamilano180 minuticittà nascostavisita guidata
in evidenza
Gravidanza e bacio a Rosolino Fede Pellegrini, la verità

La Divina vuota il sacco

Gravidanza e bacio a Rosolino
Fede Pellegrini, la verità

i più visti
in vetrina
E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche

E-Distribuzione, il Paradiso Dantesco prende forma sulle cabine elettriche


casa, immobiliare
motori
Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace

Volkswagen presenta la nuova Tiguan Allspace


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.