A- A+
Costume
Villa Crespi, nessuna nuova Stella Michelin per Cannavacciuolo? Le scommesse

Lo chef Antonino Cannavacciuolo, insieme alla moglie Cinzia Primatesta, nel 1999 ha iniziato la gestione di Villa Crespi, villa moresca sul Lago D’Orta, situato tra le province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola, adibita con camere e suite ad hotel di charme oltre che a ristorante con 50 coperti alla carte. Nel 2003 Villa Crespi e Cannavacciuolo ricevono i primi riconoscimenti: la prima Stella Michelin, i Tre Cappelli della Guida dell’Espresso e le tre forchette della Guida Gambero Rosso. Nel 2006 ad Antonino Cannavacciuolo è stata conferita la seconda Stella Michelin. Tuttavia, per i bookie, come scrive AgiMeg, lo chef dovrà aspettare ancora per la terza Stella, che sicuramente non arriverà prima della fine dell'anno, ipotesi offerta in lavagna a quota 1,05. Si gioca invece a 7,50 un’altra Stella Michelin prima del 31 dicembre 2018.

Tags:
villa crespistella michelinantonino cannavacciuolo
in evidenza
Festival Economia: "Professione Manager" Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Il direttore di affaritaliani a Trento

Festival Economia: "Professione Manager"
Perrino ospita Scaroni e Fiorani

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica

Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.