A- A+
Costume
Zaha Hadid: dal design all'architettura, al Fuorisalone parlano i suoi "eredi"

Visionaria, innovatrice, creativa.
Zaha Hadid ha da sempre rappresentato nell’immaginario collettivo, sia per gli appassionati che per i professionisti del settore, un punto di riferimento per quanto riguarda il mondo dell’architettura e del design.

ME by Meliá consolida il suo impegno per l'arte e la cultura contemporanea, infatti l'hotel 5 stelle lusso ME Milan Il Duca, in piazza della Repubblica, nel cuore di Milano, dedica il mese di aprile, ed in particolare la design week, alla nota architetta e designer Zaha Hadid.

Il Fuorisalone vede così una celebrazione di quelle che sono le opere, le creazioni della rinomata architetta anche in collaborazione con alcuni tra i brand più importanti al mondo.

Zaha Hadid Design, fondata dall’architetta anglo-irachena nel 2006, guidata da Woody Yao e Maha Kutay, è partner di questa esposizione che esplora il connubio magico tra architettura e design di prodotto. Una varietà di opere esposte, mobili in edizione limitata, oggetti di illuminazione, vasi e altri accessori - realizzate in diversi materiali tra cui vetro, marmo e ceramica che porta il visitatore ad immergersi in quella che è l’idea di concetto spaziale e di dimensione.

Woody Yao, ZHA Director spiega: "La forza della collezione risiede nella nostra capacità di interpretare l'ordinario in qualcosa di inaspettato. Quando progettava oggetti, Zaha non era mai costretta da un dato uso o contesto spaziale e noi continuiamo a seguire e a trarre forza da questo approccio, in modo che la collezione abbia spazio per evolversi senza compromettere l'integrità del design".

Un elegante connubio fra i progressi in ambito tecnologico e l’utilizzo dei materiali.
Zaha Hadid Design supera così i confini del design contemporaneo, immergendo la persona in una cornice futurista, elegante grazie ai propri prodotti appartenenti a varie discipline di design come moda, gioielli, elementi di arredo in edizione limitata, architetture di interni, mostre e scenografie.

Per rispondere alla domanda del lavoro a livello commerciale della regina dell’architettura, è stata sviluppata l'etichetta "Zaha Hadid Design Collection" che presenta una selezione di articoli per la casa e articoli da regalo in vendita in tutto il mondo in negozi selezionati e online su www.zaha-hadid-design.com.

In occasione del Fuorisalone ME Milan Il Duca, cornice contemporanea, orientata al design, offre ai propri ospiti, ai milanesi e ai visitatori della città, un ricco ed esclusivo programma culturale, The Culture Collective, che, ad aprile, comprende: la mostra all'interno dell'hotel per tutto il mese.

Affari Italiani ha avuto il piacere di entrare più a fondo in quella che è la mission di Zaha Hadid Design, e lo ha fatto intervistando la Associate Director ZHA – Director ZHD Maha Kutay.

Qual è la mission di ZHD?

La nostra mission è di disegnare i nostri prodotti evolvendo da quella che era la visione di Zaha Hadid, celebrandone l'eredità che ci ha lasciato e cercando di unire i principi di design che ci ha lasciato e ha instillato in noi.

Far diventare il nome di Zaha Hadid un vero e proprio brand unendo tradizione e innovazione. Come vi state affacciando al futuro?

Rispettando e applicando gli stessi processi di sviluppo che abbiamo implementato in questi anni con integrità e coerenza.

Come si sta muovendo Zaha Hadid Design per quanto riguarda la Sostenibilità?

Noi riconosciamo molto l'idea del design sostenibile e siamo costantemente alla ricerca di differenti modi in cui affrontare questa tematica in tutti i nostri progetti.

Prodotti di uso quotidiano che diventano piccole opere d'arte. Un modo per avvicinare ancora di più il pubblico al nome di Zaha Hadid?

Questo è stato parte della nostra mission fin dal primo giorno, e ancora di più quando abbiamo ricevuto l'eredità artistica, architettonica di Zaha dopo la sua scomparsa. Così abbiamo introdotto il nostro brand, principalmente focalizzato su prodotti commerciali accessibili ad un pubblico più ampio.

Qual è il rapporto di ZHD con la città di Milano?

Milano è senza dubbio considerata il centro del design, specialmente durante il Salone. Il nostro obiettivo è di essere presenti ogni anno in diverse modalità, sia attraverso il nostro stesso brand sia attraverso nuove collaborazioni. Questo non solo per esibire e mostrare i nostri progetti ma anche per godere della piacevole atmosfera che anima la città e che ognuno può sentire.
Milano diventa così un'importante cornice per il dialogo e lo scambio di idee

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fuorisalone 2019fuorisalone milanofuorisalone milano 2019fuorisalone porta garibaldifuorisalone milano eventifuorisalone milano oggifuorisalone eventi gratuitifuorisalone eventi non perderemdw 2019mdw 19fuorisalone cosa vederezaha hadidzaha hadid milanozaha hadid operezaha hadid generalizaha hadid mostrazaha hadid fuorisalonezaha hadid fuorisalone 2019
    in evidenza
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi

    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

    Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


    casa, immobiliare
    motori
    Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro

    Tre propulsioni elettrificate per la nuova Kia Niro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.