A- A+
Cronache
Arezzo, conti bancari svuotati con un messaggio truffa

La truffa ha inizio con l'invio di un messaggio che dice che il proprio conto in 'home banking' è stato  bloccato e che dà presunte istruzioni per aprire un secondo file. In questo modo i clienti ritrovano il conto corrente svuotato. Ad Arezzo, solo nella mattinata di oggi, sono state presentate alla polizia postale 25 denunce. Per i truffati gli ammanchi vanno dai 4mila ai 24mila euro.

Secondo la polizia postale ad agire sarebbe un'organizzazione dì alto livello capace di intercettare clienti 'veri' a cui manda un messaggio dalla loro banca. Il passaggio chiave è quando vengono usate le istruzioni per riaprire un nuovo conto l'home banking: una volta inserite le credenziali, forniscono ai truffatori il modo per svuotare i conti. Secondo la polizia si tratta di truffatori con competenze elevate dal momento che hanno attaccato direttamente l'home banking della banca. Nel raccogliere le denunce la raccomandazione è quella di non aprire le e-mail di alcun istituto bancario.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    arezzotruffeconti bancarimessaggitecnologie
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali





    casa, immobiliare
    motori
    Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

    Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.