A- A+
Cronache
Blatte e topi morti nel laboratori: sulla pasticceria scatta la chiusura

Controlli Nas a Napoli, chiuse pasticcerie per blatte e topo morto

Blatte , scarafaggi e persino un topo morto. E' quello che hanno trovato i Nas in alcune pasticcerie e esercizi commerciali sottoposti a controlli nell'ambito dell''operazione compiuta in occasione delle festività natalizie. Per queste attività è scattata la chiusura . C'erano blatte, ragnatele e sporcizia in un laboratorio di pasticceria fresca di Napoli, di cui è stata disposta l'immediata chiusura. Sequestrati anche 1.000 Kg di prodotti dolciari e da forno detenuti in cattivo stato di conservazione.

Sempre nel capoluogo campano è stata decisa la sospensione, di una pescheria, 5 minimarket ed un ristorante, in alcuni casi per mancanza dei titoli autorizzativi in altre per la presenza di scarafaggi e blatte. Elevate sanzioni pecuniarie per complessivi 42.000 euro Chiusura immediata anche per un bar-pasticceria della provincia di Pisa: sul pavimento della cucina c'erano un roditore morto e escrementi sparsi . Il valore della struttura che ha dovuto abbassare la serranda è pari a 320.000 euro.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
naspasticceria
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete





motori
Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Dacia rivoluziona il nuovo Duster, più tecnologico e sostenibile

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.