A- A+
Cronache
Borgonovo, l'ex collega di Libero: "E' gay". Lui: "Affari miei"
Francesco Borgonovo

Il giornalista replica dopo l'indignazione social per un tweet su di lui: "Ci sono questioni molto più importanti di quel che faccio nel mio tinello"

Premette che preferirebbe "che si parlasse di altro, perché ritengo ci siano questioni molto più importanti di quel che avrei fatto o farei nel mio tinello", poi, con la consueta pacata chiarezza, scandisce: "Le mie opinioni sono pubbliche, e chi non le condivide si può misurare su quelle. Il mio privato è, appunto, affar mio". Così Francesco Borgonovo, giornalista e vicedirettore de 'La Verità', risponde all'Adnkronos intervenendo sul caso social che in queste ore lo ha -suo malgrado- coinvolto, scatenando indignazione e centinaia di commenti.

La vicenda è nata da un tweet dello scrittore Massimiliano Parente che, su Twitter, ha tirato in ballo, senza apparenti motivi pregressi, Borgonovo. "Voglio raccontarvi una storiella. Si intitola 'Salvate il soldato Borgonovo' -ha scritto Parente- Inizia quindici anni fa circa, quando collaboravo con Libero. Tra i redattori della cultura c’era Francesco Borgonovo. Diventammo amici, uscivamo a bere, finché non mi confidò la sua omosessualità, e anche la felicità trovata con un compagno". Il tweet non si ferma a questo, ma attacca il cronista per le sue idee: "(...) Poi passò a La Verità, e nel tempo ha sposato ogni tesi antiscientifica, antioccidentale, filoputiniana, no vax, contro le famiglie gay, contro ogni liberalismo individuale", scrive Parente. Un 'outing' improvviso e non richiesto, che potrebbe peraltro configurare gli estremi del reato di diffamazione, esistendo già almeno un precedente in cui è intervenuta la Corte di Cassazione (sentenza 24 luglio 2012 n. 30369, che stabilì che "nello svelare l'omosessualità altrui su di un giornale si risponde di diffamazione").

Il tweet ha sorpreso gli utenti, scatenando un effluvio mediatico di commenti da cui traspare nella stragrande maggioranza dei casi solidarietà, indignazione e rabbia. Tra questi anche quello del presidente del Senato Ignazio La Russa: "Mi interessa zero il tentativo squallido di colpire Francesco Borgonovo che non deve rendere conto a nessuno della sua vita -ha infatti scritto su Twitter La Russa- A lui il mio fraterno abbraccio e la mia sincera stima". Un'indignazione che il giornalista però non cavalca, mostrandosi molto fermo e sereno: "Le mie opinioni, in ogni caso, restano sempre le stesse, non vedo perché dovrebbero cambiare o venire inficiate. E non sono né razziste né naziste né omofobe: chiunque si prenda il disturbo di esaminarle può facilmente constatarlo. Questo è quanto", chiosa all'Adnkronos Borgonovo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
borgonovogayomosessuale
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

Guarda le foto

Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar


in vetrina
Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici

Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici





motori
Citroën AMI e il Cubo di Rubik illuminano la Milano Design Week

Citroën AMI e il Cubo di Rubik illuminano la Milano Design Week

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.