A- A+
Cronache
Caso Berlusconi, il giudice Esposito:"Comportamento di Franco inqualificabile"

Caso Berlusconi, il giudice Esposito:"Comportamento di Franco inqualificabile"

Il caso della condanna di Silvio Berlusconi per la vicenda Mediaset non si spegne. Dopo l'audio del giudice Franco che parlava di "Plotone di esecuzione" e le testimonianze dei tre camerieri dell'albergo dove era in vacanza il giudice che dice la condanna Antonio Esposito, che riferivano di di avere sentito Esposito pronunciare frasi offensive all’indirizzo del leader forzista, ecco che in un'intervista a Repubblica è lo stesso giudice chiamato in causa a dire la sua. "La decisione sulla condanna non fu decisa a priori ma fu adottata all’unanimità dopo 8 ore di camera di consiglio in cui vennero esaminati, uno per uno, oltre 90 motivi di ricorso per accertare, come esplicitato in motivazione, la correttezza e la congruità della valutazione di una imponente mole di prove orali e documentali da parte dei giudici di merito. Il processo si svolse in un clima sereno, fu dato ampio spazio al procuratore generale e ancor più alle difese. L’esame degli oltre 90 motivi di ricorso fu scrupolosissimo".

Alle dichiarazioni audio di Franco che parlava di "malafede nei confronti di Berlusconi", Esposito risponde così: "L’affermazione di Franco è radicalmente falsa. Non subii pressioni né da parte della Procura di Milano né da chiunque altro. Se Franco fosse stato in disaccordo con il verdetto avrebbe potuto esplicitarlo nelle forme di legge: in busta chiusa e sigillata. Ma non fu in disaccordo ed anzi redasse, come gli altri componenti, una parte della motivazione poi approvata collegialmente in apposita camera di consiglio, dove la motivazione fu letta parola per parola e fu da tutti sottoscritta, pagina per pagina, proprio perché tutti avevano concorso a formarla. Esiste apposito verbale sottoscritto da tutti. Il comportamento di Franco che va a giustificarsi con il suo imputato che ha concorso a condannare e muove accuse totalmente false agli altri colleghi che non erano assolutamente prevenuti, è inqualificabile ed inquietante. Purtroppo non è più possibile denunciarlo».

Sui tre dipendenti di un albergo di Ischia, sentiti come testimoni dalla difesa di Berlusconi, che accusano il giudice di aver pronunciato frasi offensive nei confronti del Cavaliere, Esposito spiega: "Come ebbi conoscenza di tali dichiarazioni, sporsi querela nei confronti dei tre camerieri chiedendone la punizione per le dichiarazioni rese (che sembravano fotocopie l’una dell’altra) evidenziando la loro palese falsità, inverosimiglianza e strumentalità ad un ben evidente scopo. Ho segnalato anche la significativa circostanza che i tre erano dipendenti di un albergo di proprietà di un politico vicinissimo a Berlusconi". Alla domanda: ce lo vede Berlusconi come senatore a vita? La risposta è secca: "No".

Loading...
Commenti
    Tags:
    caso berlusconiprocesso berlusconiprocesso mediasetaudio giudice francogiudice espositosentenza berlusconihotel ischiacamerieri hotel giudice espositomediaset
    Loading...
    in evidenza
    Via il reggiseno in spiaggia... Le foto dell'ex di Ramazzotti

    Marica Pellegrinelli sensualissima

    Via il reggiseno in spiaggia...
    Le foto dell'ex di Ramazzotti

    i più visti
    in vetrina
    Previsioni meteo: weekend di Ferragosto con caldo, afa e qualche temporale

    Previsioni meteo: weekend di Ferragosto con caldo, afa e qualche temporale


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Enyaq iV, il primo SUV elettrico di Skoda

    Enyaq iV, il primo SUV elettrico di Skoda


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.