A- A+
Cronache
Gli sms a luci rosse delle prof: "Oggi gita in campagna"

"Oggi gita in campagna". Era questo il messaggio in codice che due giovani professoresse di una scuola superiore di Arezzo inviavano agli alunni prescelti per avere degli incontri erotici. I ragazzi, tutti maggiorenni, come riporta il quotidiano La Nazione, si ritrovavano con le due donne di 38 e 43 anni, in un casolare di campagna preso in affitto dalle professoresse.

Divertimento per tutti, e nessun risvolto giudiziario essendo i ragazzi maggiorenni e consenzienti, fino a quando il marito di una delle due donne, insospettito per le assenze pomeridiane della moglie, non l’ha fatta seguire da un’agenzia investigativa che ha scoperto come la professoressa trascorreva le ore fuori casa. Non è dato sapere come la vicenda abbia influito sul rendimento scolastico degli alunni.

Tags:
arezzoluci rosse
in evidenza
Elodie-Diletta pazze per la Puglia Fanno coppia fissa al mare- FOTO

Ormai amiche inseparabili

Elodie-Diletta pazze per la Puglia
Fanno coppia fissa al mare- FOTO


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.