A- A+
Cronache
Mafia, ombre anche sul parroco. I soldi della festa religiosa andavano ai clan

Mafia: blitz Palermo; parroco 'condizionato', non ha denunciato

"Il parroco ha assunto una una posizione ibrida, tecnicamente e' un 'condizionato': non si e' rivolto a noi prima che scoprissimo la vicenda, ma ha spiegato quanto accadeva solo dopo". Lo ha detto il capo della Squadra mobile di Palermo Rodolfo Ruperti, in riferimento al blitz antimafia che ha assestato un duro colpo al clan della Noce che condizionava anche la festa religiosa del Sacro Cuore di Gesu', esercitando pressioni per ottenere la sponsorizzazione religiosa in occasione dell'evento, "interamente studiato e gestito da Cosa nostra" al fine di raccogliere quanto piu' denaro possibile da destinare al sostentamento degli affiliati e dei familiari dei detenuti mafiosi.

Anche in questo caso, gli ambulanti ammessi a montare le loro bancarelle nella zona della festa erano costretti a versare nelle casse mafiose lintero ricavato delle vendite. Per Ruperti un "episodio eclatante che conferma la capacita' di condizionare per intero persino una festa che doveva essere religiosa, ma che e' stata esclusivamente l'occasione per riaffermare il proprio controllo sul territorio, condizionando la volonta' di un parroco perche' predisponesse una richiesta per le luminarie e tesa ad avere il permesso per fare la festa". I guadagni dovevano servire a foraggiare Cosa nostra e i commercianti che cosi' non avrebbero potuto dire no alle richieste di pizzo". 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mafiaparroco
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

i più visti
in vetrina
CDP, presentato il report sulla sostenibilità nei sistemi agroalimentari

CDP, presentato il report sulla sostenibilità nei sistemi agroalimentari





casa, immobiliare
motori
Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.