A- A+
Cronache
Morta dopo il vaccino AstraZeneca: la procura di Gela chiede l'archiviazione

"Non ci sono correlazioni di rilievo penale" tra la somministrazione del vaccino AstraZeneca e la morte dell'insegnante di Gela, Zelia Guzzo, di 37 anni, "imputabili a medici o sanitari che hanno avuto in cura la donna". Ecco perché la Procura di Gela ha chiuso l'inchiesta e chiesto l'archiviazione del procedimento penale nei confronti di ignoti per omicidio colposo.

Lo scorso primo marzo era stato somministrato il vaccino all'insegnante, che è morta tre settimane dopo. La donna giorni dopo la somministrazione di AstraZeneca aveva cominciato ad accusare un forte mal di testa e stato confusionale. Dopo il trasporto all'ospedale Vittorio Emanuele di Gela era stato disposto il trasferimento al Sant'Elia dove era stata sottoposta ad un delicato intervento di Neurochirurgia.

La donna, secondo i primi accertamenti medici, sarebbe stata colpita da trombosi ed emorragia cerebrale. A Caltanissetta aveva subìto un delicato intervento di neurochirurgia. I medici avevano provato tamponare l'edema, ma per lei non c'era stato nulla da fare dopo 13 giorni di ricovero. La Procura di Gela aveva aperto un fascicolo e sequestrato le cartelle cliniche e la documentazione circa il vaccino. La donna non aveva malattie pregresse. Gli esiti della consulenza medico legale sono stati inviati all'Istituto superiore di Sanità e all'Aifa, come spiega il Procuratore Fernando Asaro.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    morta vaccinoastrazenecaprocura gelaarchiviazione
    in evidenza
    Milan-Spezia, Codacons insiste "Va ripetuta per due ragioni..."

    La richiesta alla Figc

    Milan-Spezia, Codacons insiste
    "Va ripetuta per due ragioni..."

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, inverno si sveglia: neve aria fredda dalla Russia entro il weekend

    Meteo, inverno si sveglia: neve aria fredda dalla Russia entro il weekend





    casa, immobiliare
    motori
    Porsche svela la nuova Taycan Sport Turismo

    Porsche svela la nuova Taycan Sport Turismo


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.