A- A+
Cronache
scontrino fiscale

Aveva venduto una caramella. Per un guadagno così esiguo aveva pensato di non emettere lo scontrino. Una scelta drammatica per un commerciante della provincia di Avellino. Per quei 35 centesimi non dichiarati al fisco si è visto comminare una maxi multa da 516 euro, poi ridotta a 156. La vicenda ha innescato una serie di polemiche sui social network: "Lo Stato è debole coi forti e forte coi deboli".

Il caso è accaduto a Rotondi, in provincia di Avellino. “Una distrazione”, come giustifica l'uomo che gli è costata cara, davvero tanto. Ma la Guardia di Finanza di Avellino non si è fatta impietosire e ha confermato la multa.

Il commerciante si è sfogato su Facebook e la sua storia ha fatto il giro del web, innescando non poche polemiche: "Non ho fiducia di uno Stato forte con i deboli e debole con i forti”, ha postato sul web l'uomo. Numerosi gli attestati di solidarietà espressi dagli ‘amici', intervenuti in sua difesa.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
multascontrino
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.