A- A+
Cronache
Truffe: Gdf scopre 'false' disoccupazioni, 157 persone denunciate

La guardia di finanza di Montegiordano (Cosenza) ha denunciato alla Procura della Repubblica di Castrovillari 157 persone, per aver falsamente dichiarato indennita' di disoccupazione, sussidi di maternita', assegni familiari e indennita' di malattia. L'ammontare della truffa all'Inps e' di oltre 700.000 euro, erogati attraverso la predisposizione di falsi contratti di affitto/comodato di terreni.

Sulla carta risultavano assunti centinaia di operai agricoli a tempo determinato ed effettuate 8.000 giornate lavorative. In realta' si trattava di lavoratori fittizi impiegati su terreni inesistenti, non nella effettiva disponibilita' o addirittura sottoposti a sequestro dalle stesse fiamme gialle per inquinamento ambientale.

Oltre all'indebito incasso di contributi statali, non sono stati versati contributi previdenziali Inps per circa 150.000 euro. Il danno complessivo segnalato alla procura regionale della corte dei conti di Catanzaro e' risultato di 757.000 euro.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
falsi disoccupatigdfcosenza
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%





casa, immobiliare
motori
Riflettori accesi sull'edizione 2021 di Auto e Moto d’Epoca

Riflettori accesi sull'edizione 2021 di Auto e Moto d’Epoca


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.