A- A+
Culture
Arundhati Roy torna in libreria con "Il ministero della suprema felicità"
Arundhati Roy, autrice indiana di successo mondiale grazie al suo primo romanzo "Il dio delle piccole cose" (Ed. Guanda), uscito nel 1997, ritorna in libreria vent'anni dopo con la sua seconda opera di narrativa. "Il ministero della suprema felicità", in uscita il 6 giugno, è la storia di un’umanità variegata: uomini e donne di ogni età si incontrano e scontrano in un libro che racconta l’amore e i sentimenti, anche quelli più forti e incontrollabili.
 
Arundhati Roy, nata nel 1959 in India da padre induista e madre cristiana, è anche un’attivista politica impegnata nei movimenti anti-globalizzazione. Dagli anni Novanta a oggi è stata autrice di numerosi saggi, in Italia tutti pubblicati da Guanda, come La fine delle illusioni, Guida all’Impero per la gente comune, La strana storia dell’assalto al parlamento indiano, Quando arrivano le cavallette e In marcia con i ribelli. 
Tags:
arundhati royil ministero della suprema felicità
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra

Una gamma completa per la nuova generazione di Opel Astra


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.