A- A+
Culture
Ezio Bosso dirige la FORM in Beethoven5

 

Pesaro – Beethoven ed Ezio Bosso. Due nomi che sono già una garanzia per un concerto, tanto più se ad essi si aggiunge la FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana. Tre date in località piuttosto diverse delle Marche: Montegranaro, Ancona e Pesaro, rispettivamente l’1, 2 e 4 febbraio. Serate dense di emozioni per il pubblico che, numeroso, è accorso ad assistere al nuovo progetto musicale di Ezio Bosso: Beethoven5.

In occasione dei 250 anni dalla nascita del genio tedesco, infatti, il Direttore Artistico della FORM Fabio Tiberi ha deciso di dedicare interamente a lui la seconda parte dello spettacolo, scegliendo non già una sinfonia qualunque, bensì la più famosa di tutte: la n. 5 in do min., op. 67. Quattro brani eseguiti insieme alla Filarmonica Marchigiana, con la quale già in passato il pianista e compositore torinese aveva collaborato, instaurando una bella sintonia. Questa volta – anche a causa della malattia che gli impedisce di suonare il piano – il suo ruolo è stato quello di Direttore d’Orchestra, come sempre acclamato dal suo auditorio e stimato dai musicisti.

Al suo fianco per la prima parte del concerto è stato chiamato un altro nome importante nella scena italiana: Francesco Di Rosa. Considerato dalla critica uno dei migliori oboisti nel panorama internazionale, Di Rosa ricopre attualmente il ruolo di primo oboe solista nell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ed è originario di Montegranaro (città scelta appunto come prima data del tour). Sul palco si è potuto notare un certo feeling tra Bosso e il musicista marchigiano, ribadito dal Direttore d’Orchestra durante una breve pausa: “Per me comporre sta diventando sempre più difficile e faticoso, tuttavia a volte gli amici e la passione per la musica mi aiutano a superare gli ostacoli e tentare di nuovo. È il caso di questo brano, scritto appositamente per Francesco Di Rosa”.

In completo nero e di poche parole, Ezio Bosso è parso provato dalla malattia che da anni sta affrontando con estremo coraggio. Proprio della sofferenza e del potere della musica ha voluto parlare tra un brano e l’altro, per renderci partecipi dei suoi pensieri più intimi: “Ciò che compongo nasce sempre da una riflessione: in questo caso la fonte della mia ispirazione artistica è stato il dolore fisico, che può essere totalizzante nella vita di un uomo, allontanandolo da tutto, persino dalle persone più care. Il dolore determina una diversa percezione del tempo e dello spazio, ma la musica riesce sempre a distrarre e quindi a proteggere da esso”. Il titolo del brano inedito scritto da Bosso e presentato al termine del primo atto era, appunto, “Hidden pains”: la sua commovente bellezza ha fatto scaturire non poche lacrime in sala.

Non solo momenti di grande intensità drammatica, tuttavia. L’incipit del concerto è stato frizzante e leggero con “Il flauto magico” di Mozart, mentre a Di Rosa è stato affidato il Concerto per oboe e piccola orchestra in re magg. di Richard Strauss. Ottima l’esecuzione della FORM, un bel feeling tra Direttore e orchestra, nonché una risposta calorosa da parte del pubblico, che più volte si è alzato in piedi per applaudire Ezio Bosso al Teatro Rossini di Pesaro, nella serata finale del tour. Dunque uno spettacolo che è valso la pena di essere visto, come d’altronde tutti quelli che Bosso ci regala. Il programma dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana continua ora con Mendelssohn 3 “Scozzese” e di nuovo Beethoven.        

 

Per maggiori informazioni: www.filarmonicamarchigiana.com; www.eziobosso.com

Loading...
Commenti
    Tags:
    ezio bosso
    Loading...
    in evidenza
    Liti e urla in casa. La Elia si isola "Voglio solo sopravvivere..."

    Grande Fratello Vip bufera-news

    Liti e urla in casa. La Elia si isola
    "Voglio solo sopravvivere..."

    i più visti
    in vetrina
    Lana Rhoades, pornostar svela il messaggio da un calciatore famosissimo...

    Lana Rhoades, pornostar svela il messaggio da un calciatore famosissimo...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Milano Monza Motor Show e Salone del Mobile, in contemporanea il 18-21 giugno

    Milano Monza Motor Show e Salone del Mobile, in contemporanea il 18-21 giugno


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.