A- A+
Culture
Musica per Roma, Auditorium lancia la stagione: 500 eventi per tutti i gusti

E' un cartellone pensato per tutti i tipi di spettatori quello della 17 esima stagione dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, con le sue quattro sezioni ormai stabilmente scandite dal ciclo delle stagioni. Sia nella produzione di musica dal vivo sia nei festival ci sono conferme, ritorni ed alcune novita', altre ne verranno annunciate nei prossimi mesi.

In totale il programma prevede 500 tra concerti e spettacoli culturali, affiancati da 50 lezioni e 11 tra festival e rassegne.

L'autunno e l'inverno vedranno alternarsi sul palco delle tre sale dell'Auditorium artisti italiani ormai di casa nella struttura: Max Gazze', Luca Barbarossa, Malika Ayane, Edoardo Bennato, Sergio Cammariere, Mario Biondi, Irene Grandi con i Pastis. E poi la musica indie d'autore di Motta, le Luci della Centrale Elettrica, alle ultime esibizioni di Vasco Brondi con il nome da 'band', Maldestro e Mirkoe.

Tra i grandi nomi della musica internazionale il rock dalle venature country di Ben Harper, gli eclettici Morcheeba, il virtuoso della chitarra Tommy Emmanuel e le melodie balcaniche di Goran Bregovic. Come antipasto della stagione estiva i primi due nomi, nel segno del revival 80 e 90, con i Toto e i Take That.

Spazio anche al jazz, a rafforzare la sinergia stretta con la Casa dedicata al genere a Porta Ardeatina, con Ada Montellanico, Stefano Bollani, Brad Mehldau e Javier Girotto.

L'INDAGINE - Auditorium, per il pubblico vuol dire concerti

Un luogo dove si va per ascoltare musica - in particolare rock, pop e giovani emergenti - ma anche per frequentare festival. Uno spazio culturale che gli utenti vorrebbero raggiungere piu' facilmente con i mezzi pubblici e al quale desiderano accedere con prezzi piu' contenuti e tramite strumenti di fidelizzazione degli spettatori, la cui produzione viene valutata comunque in crescita negli ultimi due anni. E' la sintesi dei risultati di una indagine sul gradimento del pubblico realizzata tra luglio e settembre scorsi per conto dell'Auditorium Parco della Musica, durante le serate degli spettacoli del Roma Summer Fest, tramite 700 interviste face to face per conoscere e misurare come viene percepita dagli utenti l'attivita' svolta. E' la prima rilevazione di questo tipo condotta dalla struttura, sono state fatte 500 interviste a luglio In occasione di iniziative e concerti e altre 200 a settembre in alcuni luoghi culturali di Roma.

L'Auditorium disegnato da Renzo Piano a Roma per il 64% dei suoi utenti viene associato alla parola musica, il core business della sua produzione, ma diversi utilizzatori, il 20%, lo associano anche all'arte, poi al divertimento e alla bellezza. L'83,6% del pubblico indica i concerti come l'attivita' piu' importante ella struttura - con una preferenza per i giovani artisti italiani, i protagonisti della musica pop e le grandi star internazionali - seguita dai Festival al 41,98%.

L'indice di gradimento per gli eventi in programma invece, in una scala da 1 a 5, si attesta al 4 per il 74%. Mentre il genere piu' amato nella programmazione e' il rock per il 43,63%, seguito da pop per il 27,89% e il jazz con 25,94%.

La frequenza di consumo dell'Auditorium Parco della Musica/Fondazione Musica per Roma per la maggior parte del campione, il 43%, e' risultata di 1 o 2 volte l'anno con picchi tra 3 e 5 volte per il 17%. Il 58% degli spettatori intervistati ha percepito un cambiamento positivo negli ultimi due anni. Per migliorare qualita' e quantita' della frequentazione di concerti e spazi gli intervistati segnalano i costi alti degli spettacoli (42%), le difficolta' di collegamento (16%), la possibilita' di incrementare gli eventi negli spazi esterni (22%)

La maggioranza degli intervistati arriva in Auditorium prevalentemente con l'auto privata (66%), poi i mezzi pubblici (18%) e a seguire motorino (6%), a piedi (4%), car sharing (3%), taxi (2%) e bicicletta (1%).

Commenti
    Tags:
    musica per romaauditorium parco della musicaauditorium cartellone
    in evidenza
    Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

    VIDEO

    Terence Hill lascia Don Matteo
    Applauso d'addio della troupe

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

    Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.