A- A+
Culture
Parigi, Museo d’Orsay chiude per sciopero: turisti in rivolta

L'Italia non è l'unico Paese che tiene i turisti fuori dai Musei. A Parigi centinaia di persone hanno sperato invano che il Museo d'Orsay aprisse le sue porte per la mostra "Splendori e miserie", la mostra sulla prostituzione fra la Terza repubblica e la Belle Epoque (1850-1910). tanto più che l'attesa è per quello che veniva considerato uno degli eventi dell'anno.

Ma il sindacato CGT (comunista) ha deciso lo sciopero - senza comunicarlo ai turisti in attesa - in opposizione alla proposta del Ministero che chiede l'apertura del museo anche di lunedì, tradizionale giornata di riposo settimanale. Secondo il progetto, sarebbe il giorno dedicato alle visite delle scolaresche.

Rabbia ed esasperazione tra le persone che si sono viste rifiutare l'ingresso, dopo una lunga attesa sotto la pioggia. Tra di loro c'erano diversi italiani, tedeschi, americani e giapponesi

 La direzione ha provato fino all'ultimo a tenere aperta almeno la sezione della mostra-evento, ma non c'è stato niente da fare.

Tags:
parigimuseo d'orsayscioperoturisti
in evidenza
Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

Costume

Gregoraci lascia la casa di Briatore
Racconto in lacrime sui social

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.