A- A+
Culture
Fabio De Luigi-Vittoria Puccini, la corruzione è un... tiramisù
Photo credit Nick Zonna

Fabio De Luigi fa il suo debutto come regista in una commedia 'dolce-amara' in cui e' anche attore e sceneggiatore, 'Tiramisu'', in 400 sale da giovedi' prossimo. Al fianco del 48enne comico romagnolo altri debuttanti, Angelo Duro e Alberto Farina, volti noti della tv ('Le Iene' il primo, 'Colorado' il secondo), oltre alle 'veterane' Vittoria Puccini e Giulia Bevilacqua. Per la coppia De Luigi-Duro e' un debutto al cinema dopo il successo strepitoso di alcuni sketch su YouTube che hanno avuto milioni di visualizzazioni (L'esame che vorrei' ha superato gli 11 milioni).

'Tiramisu'' racconta dell'ascesa di un rappresentante di farmaci che ottiene successo fino al soglio della presidenza della societa' in cui lavora attraverso meccanismi di corruzione, di cui l'oggetto principale e' il tiramisu' fatto dalla moglie. Uno sguardo nel mondo della sanita' italiana e della corruzione della societa' che non diventa mai un'accusa, quasi che De Luigi avesse timore di far sconfinare la sua commedia nel campo della denuncia sociale. "Nel mio film non c'era alcun intento di denunciare un malcostume - spiega il neoregista -. Volevo fare una commedia, raccontare una parte di questa societa' facilmente corruttibile, in cui anche il tiramisu' e' oggetto di corruzione - aggiunge -. Non volevo pero' fare un film in cui si affermi che e' 'tutto un magna magna'. Per questo ci sono alcune figure positive che rappresentano la parte sana della societa', tra cui mia moglie Vittoria Puccini che mi riporta sulla retta via, o il mio mentore Pippo Franco. Non volevo denunciare la corruzione - conclude De Luigi -, volevo solo raccontare una storia semplice come lo e' il tiramisu'". 

La curiosita' di vedere la coppia De Luigi-Duro insieme sul set e' cresciuta in questi mesi grazie a un'operazione di marketing eccezionale di Medusa (che produce e distribuisce il film) che ha realizzato dei mini-sketch che hanno spopolato su YouTube. "Su YouTube abbiamo fatto dei numeri impressionanti - spiega il regista -. Fare sketch di pochi minuti, pero', non e' la stessa cosa che lavorare insieme in un film. Quella esperienza, comunque, ha creato un rapporto e cementato il feeling comico tra noi". Avere sul set due attori comici (oltre a un cameo di un'altra coppia nata in tv, Corrado Nuzzo e Maria Di Biase) ha comportato un tipo di lavorazione 'aperta' da parte di De Luigi: "Non puoi imbrigliare questo genere di attori - spiega -. E' sbagliato cercare di limitare la loro verve comica. Cosi', fermo restando che c'era un copione ben preciso da seguire, ho accettato spesso le loro proposte. Alla fine comunque, ovviamente, ho deciso io cosa tenere e cosa tagliare". Nel ruolo della moglie di De Luigi, una bellissima Vittoria Puccini per una volta impegnata in una commedia. "Mi sono divertita molto sul set - spiega l'attrice -. Fabio mi faceva ridere sempre e spesso ci interrogavamo come mai questa donna stesse con quest'uomo. Ho fatto poche commedie in vita mia - aggiunge - e sono felice di questa esperienza. Fabio ha la capacita' di far ridere senza volgarita', con una comicita' elegante e finalmente faccio un film che mia figlia potra' vedere". 

Tags:
vittoria puccinifabio de luigitiramisù
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.