A- A+
Economia
Apre "Vado Gateway" e l'infrastruttura cambia la logistica del Nord Italia
Advertisement

Battesimo oggi per Vado Gateway, il nuovo terminal container di Vado Ligure di APM Terminals. Si tratta della più importante infrastruttura portuale realizzata in Italia negli ultimi decenni, che va a completare un investimento complessivo di circa 450 milioni di euro, di cui 180 milioni da parte di APM Terminals, 43 dei quali in project financing. Il committente dell’opera è l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, che ora ne affiderà la gestione proprio ad APM Terminals per i prossimi 50 anni. La Holding a capo di APM Terminals Vado Ligure Spa, la società italiana che gestisce Vado Gateway, è composta da APM Terminals con il 50,1%, insieme ai cinesi Cosco Shipping Ports con il 40% e Qingdao Port International, con il 9,9%.
APM Terminals è una multinazionale con sede centrale all’Aja, in Olanda, attiva nella gestione di terminal container. Fondata nel 2001 come divisione separata e indipendente dal gruppo danese AP Moller-Maersk, marchio globale leader nei trasporti e nella logistica, APM Terminals è oggi tra le principali società terminalistiche al mondo, con una rete di 74 terminals operativi, distribuiti in 58 Paesi, al servizio di oltre 60 compagnie di navigazione. Oltre a Vado Gateway, la società ha altri nuovi progetti di terminal in fase di sviluppo nel mondo, dove attualmente conta circa 22 mila dipendenti.

Paolo Cornetto, amministratore delegato di APM Terminals Vado Ligure spa, non ha nascosto la propria soddisfazione: “Siamo orgogliosi di avere portato a termine questa fase ‘di progetto’, e poter finalmente cominciare ad operare il nuovo terminal. È stata una lunga attesa, abbiamo dovuto affrontare molte difficoltà, ma sono grato ai miei colleghi ed alla mia azienda per avere sempre continuato a crederci. Ora dovremo essere bravi e garantire ai clienti un servizio di eccellenza. Ci sono ancora molte partite aperte sulle infrastrutture esterne che devono essere portate a termine. Mi auguro che non si esaurisca la grande determinazione di tutte le istituzioni che ci ha consentito di arrivare a questo giorno: Vado Gateway dovrà poter contare su infrastrutture efficienti per poter esprimere tutto il suo potenziale nei prossimi anni”.

E Morten H. Engelstoft, chief executive officer di APM Terminals, ha aggiunto: “Rafforzare la nostra presenza a Vado Ligure conferma il nostro forte impegno nella regione e l’importanza del ruolo che ricopre nello scacchiere logistico europeo. Vado Gateway è una parte importante della strategia globale di AP Moller-Maersk di diventare un’azienda logistica sempre più integrata, che mette in connessione e semplifica il commercio globale per aiutare i nostri clienti a crescere e svilupparsi”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    liguriaportoterminalnavi
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Dorothea, oro e sensualità E' la Fede Pellegrini delle nevi

    Biathlon, l'azzurra corre truccata

    Dorothea, oro e sensualità
    E' la Fede Pellegrini delle nevi


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen porta l’edizione speciale “C-Series” in Italia con C3 Aircross

    Citroen porta l’edizione speciale “C-Series” in Italia con C3 Aircross

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.