A- A+
Economia
Bankitalia, nuovo record per il debito: più di 2 mila miliardi

Il debito delle amministrazioni pubbliche e' aumentato in aprile di 10,0 miliardi, a 2.194,5 miliardi, segnando un nuovo record (a marzo era pari a 2.184,5 miliardi). Lo rende noto Bankitalia nel Supplemento "Finanza pubblica, fabbisogno e debito".

L'incremento del debito e' stato superiore al fabbisogno del mese (6,4 miliardi) per l'aumento di 4,2 miliardi delle disponibilita' liquide del Tesoro (a fine aprile pari a 83,1 miliardi; 77,4 ad aprile del 2014); in senso opposto ha operato l'effetto complessivo dell'emissione di titoli sopra la pari, dell'apprezzamento dell'euro e degli effetti della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione (0,6 miliardi). Con riferimento ai sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali e' aumentato di 9,9 miliardi, quello delle amministrazioni locali di 0,1 miliardi; il debito degli enti di previdenza e' rimasto sostanzialmente invariato.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bankitaliadebito
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.