A- A+
Economia


 

consob1

 

Di bimbo alieno

Mamma mia, che scoppola: il titolo Banca popolare di Milano continua a perdere a Piazza Affari, dopo che ieri ha lasciato sul terreno quasi nove punti percentuali, ruzzolando a 0,4672 euro per azione. Secondo alcune  indiscrezioni, il presidente Andrea Bonomi (la cui finanziaria Bi-Invest è primo azionista dell'istituto con l'8,6% del capitale) avrebbe gettato la spugna, rinunciando definitivamente al progetto di trasformazione in Spa dell'istituto.

Una prospettiva più volte accarezzata in questi anni dal mercato, che vede in questo passaggio la premessa per una contendibilità (e maggiore redditività) di una banca finora saldamente controllata dai soci-dipendenti e su cui più volte in passato si è esercitata, senza grandi effetti, la "moral suasion" della Banca d'Italia per un rinnovo della governance che prevedesse l'abbandono del voto capitario e la trasformazione in società per azione.

Nessuna conferma o smentita è giunta da Piazza Meda (così come non è giunta da Fiat dopo il diffondersi di informazioni di stampa circa il nuovo piano triennale di investimenti in Brasile), ma gli investitori non hanno voluto correre rischi e hanno venduto a piene mani, tanto che a fine giornata i volumi sono risultati pari a quasi 270 milioni di pezzi scambiati, contro una media a tre mesi di poco più di 61 milioni di azioni.

Un segnale, secondo alcuni operatori contattati da Affaritaliani, del crescente nervosismo che si respira a Piazza Affari, dopo settimane di rialzi delle quotazioni, anche per la scarsa reattività che sembra contraddistinguere in questa fase l'attività della Consob, in altri periodi molto attenta a richiedere alle società di fare prontamente chiarezza su voci e indiscrezioni anche meno rilevanti che non quelle che hanno coinvolto negli ultimi giorni alcune tra le principali blue chip del mercato senza che nessun comunicato ufficiale venisse emesso per confermare o smentire le ipotesi di stampa. Un silenzio che ha lasciato qualcuno perplesso dopo che lunedì Giuseppe Vegas, il numero uno dell'authoriy ha chiesto al governo più poteri per combattere gli abusi di mercato. Forse Vegas è già andato in vacanza.

Tags:
bpmborsa
i più visti
in evidenza
"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Affari al Festival dell'Economia

"Professione Manager". Perrino ospita Scaroni e Fiorani


casa, immobiliare
motori
Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Nissan Ariya protagonista nella conquista dei due Poli

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.