A- A+
Economia
#Renzinoncifregare, consumi giù. "Il bonus di 80 euro non basta"

Altro che 80 euro: per far ripartire i consumi ci vuole ben altro. Almeno stando all''indicatore Confcommercio (Icc) che a maggio segnala una diminuzione dello 0,7% su base tendenziale e dello 0,3% su base congiunturale.

Un dato che, "unito al contenuto regresso della media mobile a tre mesi corretta dai fattori stagionali", osserva l'ufficio studi della confederazione, "evidenzia come le misure di alleggerimento del carico fiscale attuate fino ad oggi appaiano insufficienti a ridare slancio alla domanda delle famiglie che stenta ancora ad avviarsi su un reale sentiero di crescita".

La dinamica tendenziale dell'Icc di maggio riflette una lieve crescita dello 0,7% della domanda relativa ai servizi e un calo significativo dell'1,3% della spesa per i beni. Variazioni positive, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, si rilevano per la spesa reale in beni e servizi per le comunicazioni (+7,6%) da attribuirsi in larga parte all'acquisto di beni, per i beni e servizi per ricreativi (+0,6%) e per gli alberghi, pasti e consumazioni fuori casa (+0,1%). Una riduzione particolarmente significativa ha interessato i beni ed i servizi per la mobilita'. Contrazioni dei consumi si sono registrate anche per l'abbigliamento e le calzature (-1,9%), per i beni e servizi per la casa (-1,6%), per gli alimentari, bevande e tabacchi (-1,2%). In leggero calo e' risultata anche la spesa per i beni e servizi per la cura della persona (-0,8%).

I dati destagionalizzati mostrano a maggio un contenuto ridimensionamento. In termini di media mobile a tre mesi, l'indicatore segnala un modesto regresso, a conferma delle difficolta' dei consumi di avviarsi su un sentiero di recupero. Il dato di maggio riflette una flessione dello 0,5% della domanda per la componente relativa ai beni, mentre la componente relativa ai servizi non registra alcuna variazione. Per quanto riguarda le singole macro-funzioni di spesa i dati destagionalizzati confermano le difficolta' per l'abbigliamento e le calzature (-0,4%), per gli alberghi, pasti e consumazioni fuori casa (-0,4%), per i beni e servizi per la casa (-0,3%). In forte calo gli alimentari, bevande e tabacchi (-1,1%). Hanno registrato un aumento rispetto ad aprile sia i beni e servizi ricreativi (+0,5%), sia i beni e servizi per le comunicazioni (0,2%).

Tags:
consumiconfcommercio80 euroreni#renzinoncifregare
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.