A- A+
Economia
Etro passa al fondo Catterton (Lvmh): Arnault acquista il 60% dell'azienda

Il controllo del gruppo Etro passa a L Catterton, fondo di private equity che fa capo al gigante francese del lusso Lvmh di Bernard Arnault. Lo riportano Repubblica e il Sole 24 Ore. L'operazione prevede il passaggio del 60% del gruppo italiano al private equity per una valutazione complessiva della maison milanese di mezzo miliardo di euro. Le trattative erano iniziate ad inizio anno. La famiglia Etro restera' proprietaria del 40% e di tutti gli immobili strumentali dell'attivita', come i negozi.

Le trattative, scrive il Sole 24 ore, sono cominciate a inizio anno, poiché il il gruppo Etro ha bisogno di una iniezione di capitali: la crisi Covid ha infatti impattato pesantemente sulla marginalità di tutto il settore del lusso e del fashion e anche sui numeri di bilancio del gruppo milanese.

L'azienda è stata fondata alla fine degli anni Sessanta da Gimmo Etro e ancora oggi è posseduta dalla seconda generazione della famiglia: i figli Jacopo, Kean, Veronica e Ippolito. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    etroarnaultlvmhcatterton
    i più visti
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


    casa, immobiliare
    motori
    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.