A- A+
Economia
Le bici green della Ducati Energia da 1.200€. Le comprarono Del Rio e Renzi
Sulle stesse cifre di Padoan, viaggia anche il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, con un reddito pari a 278.588 euro

Dalla Ducati Energia, non sono venute fuori soltanto le Free Duck, ovvero le piccole automobiline alimentate a elettricità che vengono usate dalle Poste di Massimo Sarmi per la consegna delle lettere e dei pacchi, da diversi Comuni per la raccolta dei rifiuti e dalla Polizia municipale di Genova. Ma anche mille biciclette green per combattere nel 2011 l’inquinamento atmosferico nell’ambito di un programma di mobilità urbana destinate ai Comuni italiani con più di 30 mila abitanti. Il tutto con la benedizione del ministero dell'Ambiente all'epoca guidato dalla berlusconiana Stefania Presitgiacomo.

Già in quella sede si prefigurò il conflitto d'interesse che l'incauto Matteo Renzi ha cristallizzato nel suo governo chiamando al ministero dello Sviluppo Federica Guidi, figlia di Guidalberto proprietario della Ducati Energia.   

Chi erano allora le controparti della Ducati nell'accordo di fornitura di una commessa di 1,2 milioni di euro che, alla fine dei conti, valorizzato le biciclette 1.200 euro l'una? Proprio quel Graziano Del Rio succeduto ad Attilio Fontana come presidente dell'Anci (associazione dei Comuni italiani) che ha veicolato a sua volta l’accordo a tutti i Comuni, i quali hanno poi partecipato al bando per l’assegnazione. Matteo Renzi incluso, come sindaco di Firenze.

Tags:
guididel rio
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.