A- A+
Economia

 

 

safas

Con il federalismo fiscale il gettito locale e' sestuplicato dal 1992 a oggi. Le imposte riconducibili alle amministrazioni locali sono cresciute da 18 a 108 miliardi, "con un eccezionale incremento di oltre il 500%". E' quanto emerge da un'analisi di Confcommercio realizzata in collaborazione con il Cer - Centro Europa Ricerche.

Negli ultimi venti anni, ricorda l'analisi, "la spesa corrente delle amministrazioni centrali (Stato e altri enti) e' cresciuta del 53%. La spesa di regioni, province e comuni del 126% e quella degli enti previdenziali del 127%: il risultato e' che la spesa pubblica complessiva e' raddoppiata.

Per fronteggiare questa dinamica - spiega lo studio Confcommercio-Cer - si e' assistito a una esplosione del gettito derivante dalle imposte (dirette e indirette) a livello locale con un aumento del 500% a cui si e' associato il sostanziale raddoppio a livello centrale.

Inoltre, nell'ultimo decennio, risulta quasi triplicata l'incidenza delle addizionali regionali e comunali sull'Irpef; rilevante, infine, la differenziazione delle singole regioni in base all'incidenza dalla tassazione locale: l'aliquota Irap per un'impresa della Campania e' quasi il doppio di quella che deve pagare un'impresa di Bolzano". Insomma, si rileva nell'analisi, "uno degli obiettivi principali del federalismo fiscale, quello, cioe', di mantenere inalterata la pressione fiscale a carico dei contribuenti, e' stato del tutto disatteso rendendo, pertanto, sempre piu' necessario un maggiore coordinamento fra le politiche tributarie attuate ai diversi livelli di governo".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tassefiscosoldispesa pubblica
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.