A- A+
Economia
Whirlpool, Re David: "Licenziamenti dopo i soldi pubblici. Conte intervenga"

“Un anno fa Whirlpool annunciava l'intenzione di chiudere lo stabilimento di Napoli. Oggi lo stabilimento è ancora aperto e continua a produrre lavatrici di alta gamma. La multinazionale ha siglato un accordo con il Governo e le parti sociali che prevede investimenti e nessuna chiusura. Il Governo deve intervenire con tutti i mezzi che ha a disposizione per indurre la multinazionale a modificare il proprio atteggiamento. La vertenza Whirlpool è una vertenza unica, che riguarda il consolidamento di tutti gli stabilimenti in Italia".

Francesca Re David, segretaria generale Fiom-Cgil, è intervenuta così alla diretta Facebook delle lavoratrici e dei lavoratori Whirlpool, appuntamento organizzato dalle Rsu di Napoli a un anno dall'inizio della vertenza, quando la multinazionale annunciò l'intenzione di dismettere il sito produttivo campano. 

"La multinazionale deve rispettare gli impegni presi e deve mantenere la produzione di lavatrici a Napoli. E soprattutto - ha aggiunta la leader dele tute blu di Corso d'Italia - non può pensare di prendere risorse pubbliche e contemporaneamente licenziare. Lo stabilimento rappresenta un baluardo contro la desertificazione industriale nel territorio campano e nel Sud del Paese, oltre che un presidio di democrazia contro la criminalità organizzata. È una vertenza simbolo per tutto il Mezzogiorno, non esiste l’Italia senza il Mezzogiorno. Le lavoratrici e i lavoratori hanno dimostrato una capacità di resistenza straordinaria. La mobilitazione proseguirà finché non sarà raggiunto il risultato del mantenimento del sito industriale e della produzione di lavatrici, e della difesa di tutti i posti di lavoro”. 

 

Commenti
    Tags:
    whirlpoolfiomfimuilmfrancesca re david
    i più visti
    in evidenza
    Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

    Sport

    Paola Ferrari in gol, sulla barca
    "Niente filtri". Che bomba, foto


    casa, immobiliare
    motori
    Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

    Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.