A- A+
Spettacoli
Ascolti tv, Domenica In maledetta: catastrofe Parodi e Lippi le manda "a..."

Domenica In floppa di nuovo, e di brutto. Calano ulteriormente gli ascolti rispetto alla prima puntata già fallimentare per l'Auditel, e il contenitore di RaiUno soccombe alla pantera Barbara D'Urso con Domenica Live che straccia le rivali Benedetta e Cristina Parodi.

Claudio Lippi, dal canto suo, diventa il capro espiatorio - l'unico - nel vano tentativo di dare un boost agli ascolti, e si vede eliminare il giochino che lo definiva come co-conduttore alla pari delle agguerrite sorelle. Ma la cancellazione del giochino di Lippi non solo ha affossato ancor di più gli ascolti già bassi, ma ha incancrenito il rapporto fra lui e le Parodi, tanto da indurlo a fare un bel gesto dell'ombrello in diretta dopo ore di musi lunghi ed evidente disagio generale. Il gestaccio di Lippi è stato redarguito in diretta dalle due "signorine Rottenmeier" ma molti spettatori hanno pensato che fosse rivolto proprio a loro due per lo sgarbo perpetrato all'ex cantante-conduttore. 

Mentre Barbara D'Urso veleggiava dunque a gonfie vele e incontrastata nei mari perigliosi dell'Auditel, Domenica In e il trio Parodi-Lippi naufragava tra flop, faide e imbarazzi malcelati. La sfida tra primedonne è appena cominciata, ma per RaiUno la strada è già tutta in salita.

Tags:
domenica inflopbenedetta parodicristina parodiclaudio lippigesto dell'ombrellobarbara d'ursodomenica live
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.