A- A+
Spettacoli
Giochi Senza Barriere, i supereroi conquistano Roma

L’appuntamento con l’ottava edizione dei Giochi Senza Barriere è fissato per giovedì 14 giugno allo Stadio dei Marmi di Roma.

Giochi Senza Barriere è l’evento sportivo partito nel 2011 da Mogliano Veneto (sede di art4sport ONLUS - www.art4sport.org - l’Associazione nata dalla difficile ma straordinaria esperienza della campionessa mondiale di scherma Bebe Vio),  una spettacolare festa all’insegna dello sport il cui scopo è promuovere la conoscenza e la pratica delle attività paralimpiche in Italia, migliorare la qualità della vita di bambini e ragazzi portatori di protesi di arto - e di conseguenza quella delle loro famiglie - e utilizzare lo sport come terapia per bambini e ragazzi con disabilità fisiche.

Saranno i “supereroi” il tema di questa edizione che si svolgerà a Roma per il terzo anno consecutivo e che vedrà la partecipazione straordinaria di alcuni nomi di spicco del panorama sportivo oltre a volti del mondo della musica e dello spettacolo italiano.

Il 14 giugno sarà dunque di scena un vero e proprio evento all'insegna dell'integrazione tra persone con disabilità e normodotate.

 

ART FOR SPORT

L’associazione Art4Sport (http://www.art4sport.org) è ispirata alla storia di Bebe, ragazza con tante passioni tra cui quella della scherma. Alla fine del 2008, all’età di 11 anni, Beatrice è stata colpita da una grave malattia che ha portato come tragica conseguenza l’amputazione dei quattro arti. Malgrado questo, nel giro di un anno è tornata alla sua vita di prima e uno dei fattori motivanti che l’ha portata a reagire con forza e determinazione è stato il suo desiderio di tornare a praticare il suo amato sport.  

La famiglia di Bebe si è allora attivata affinché questo sogno potesse realizzarsi ed è dunque venuta a conoscenza della realtà delle protesi delle attrezzature sportive per i ragazzi e si è scontrata con una sconcertate situazione italiana dove c’è l’assoluta mancanza di supporto da parte del Sistema Sanitario Nazionale. Da qui è nata la decisione di creare un’associazione che fungesse da punto di riferimento per Bebe e per altri ragazzi con le stesse problematiche e con lo stesso desiderio: praticare sport.

Art4Sport si adopera per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di protesi e attrezzature e per indirizzare i ragazzi nella scelta del percorso sportivo da seguire. Le protesi e le attrezzature sportive sono  infatti ausili estremamente cari e non sono sovvenzionate dal Sistema Sanitario Nazionale.

Un altro problema da affrontare per la Art4sport è costituito dalla mancanza di impianti sportivi locali adeguati e dalle difficoltà per le singole società sportive a procurarsi le attrezzature adatte ad un disabile per praticare attività sportiva. È per questo motivo che l’Associazione segue progetti dedicati all’adeguamento delle strutture sportive laddove risulti necessario.

Art4sport crede fermamente nella possibilità di realizzare i sogni sportivi dei ragazzi che accoglie nel proprio team, qualunque sia la disciplina sportiva che essi vogliono praticare. Ad oggi, l’ArtForSport team, la squadra formata di sportivi portatori di handicap che sono iscritti all’associazione, conta ben 20 giovani atleti, eccezionali ragazzi che sanno davvero cosa voglia dire perseverare e che grazie anche all’aiuto di tutte le persone che sostengono l’associazione, hanno l’opportunità di vivere a pieno la propria vita grazie allo sport.

L’associazione prende il nome da un’altra delle passioni di Bebe: l’arte. Il nome “art for sport”, arte per lo sport, nasce difatti dal contributo attivo che Bebe si è impegnata fin dall’inizio a dare all’organizzazione. Difatti, la giovane campionessa,  ha da sempre dimostrato uno spiccato senso artistico, che continua a coltivare tutt’oggi. Da qui è nata l’idea di creare magliette, gadget e altri articoli a ispirati ai suoi disegni, che contribuiscono a reperire fondi per i progetti dell’Associazione.

Per farsi conoscere, l’Associazione partecipa a convegni, gare di discipline paralimpiche e dimostrazione sportive per le famiglie.

 

Tags:
giochi senza barrieresupereroiroma
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.