A- A+
Spettacoli
The Voice 4, Kimia canta la libertà, contro l'oppressione in Iran

Il pubblico di The Voice si è emozionato per Kimia Ghorbani. La 31enne iraniana vive a Bologna da due anni e studia al Conservatorio per realizzare il sogno: cantare.

Cantante e musicista di Teheran matura la passione per la musica fin da quando è piccola: a 9 anni i genitori le regalano una tastiera ma le condizioni economiche non le permettono di prendere lezioni, a 17 anni, grazie ad un lavoretto in libreria, si compra una tastiera più grande e si paga le lezioni di pianoforte. A 22 anni si iscrive al Conservatorio e lo frequenta per tre o quattro anni. Per mantenersi e per rivendicare la propria libertà inizia a cantare per strada.

Nel 2012, si iscrive alla scuola italiana di Teheran per imparare la lingua. Chi passa l’esame ottiene il visto per l’Italia e chi passa l’esame in Italia ottiene un permesso di soggiorno come studente. Con 800 euro in tasca, Kimia arriva in Italia, a Bologna, un paese che ama da sempre, chiede un prestito a una ragazza iraniana e s’iscrive al Conservatorio dove ottiene una borsa di 5000 euro.

Kimia sottolinea di voler cantare in persiano e non in arabo, vuole gridare al mondo che esiste un paese che si chiama Persia, dove le donne vivono una condizione disperata. Desidera la libertà per un paese che nessuno ha mai aiutato. Vuole la felicità, la possibilità di ballare e cantare per strada e non al buio.

"Noi donne persiane abbiamo una vita difficile nel nostro paese e non possiamo cantare da sole", racconta. E mentre parla si tocca il pancione: "Voglio insegnare alla mia bambina ad essere forte e a vivere libera”.

E racconta: "Sono stata bendata e arrestata con la pistola puntata. Mi hanno detto che mi avrebbero ammazzato. Sono stata una settimana in prigione[...]Mi hanno picchiata, mi hanno preso a calci e insultata, hanno sequestrato il mio strumento, mi hanno portato via i soldi che avevo raccolto. Ho avuto paura, però piano piano l’ho persa. Sono stata molto forte, ho pensato che dovevo farlo: mi dicevo, non succede niente, se anche muoio... Dovevo farlo, una deve per cominciare, dare l’esempio. Dopo due anni però ho dovuto rinunciare, ho capito che da sola non potevo fare niente, le altre donne non mi hanno seguito perché avevano paura. Ogni volta che ci ripenso mi sento triste".

Tags:
the voice 4kimiairan
in evidenza
Energia e misurabilità ESG Svolta nel libro di Dal Fabbro

Transizione green

Energia e misurabilità ESG
Svolta nel libro di Dal Fabbro

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare


casa, immobiliare
motori
Tre smart EQ in dotazione alla Polizia Locale di Genova

Tre smart EQ in dotazione alla Polizia Locale di Genova


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.