A- A+
Esteri
Brexit, schiaffo a Johnson: no alla clausola Nord Irlanda

 Schiaffo della Camera dei Lord al premier britannico Boris Johnson: con 433 voti a favore e 165 contrari, la camera alta del Parlamento si è schierata contro la clausola 42 della legge sul mercato interno, in merito al protocollo sull'Irlanda del Nord, accusata di violare gli obblighi di diritto internazionale. L'esecutivo è stato battuto una seconda volta anche sulla rimozione delle clausole 44, e per estensione 45-47, per 407-148. 

Alla fine di settembre, i Comuni hanno approvato la normativa che assegna all'esecutivo di BoJo il mandato per modificare in maniera unilaterale i meccanismi accordati con i Ventisette per mantenere aperta la frontiera tra le due Irlande dopo la Brexit. La legge è quindi passata alla Camera dei Lord dove i conservatori non hanno la maggioranza. I cambiamenti introdotti dai Lord devono ora essere confermati dai Comuni.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    brexitesterogran bretagnacamera dei lordirlandaboris johnson
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    CDP, presentato il report sulla sostenibilità nei sistemi agroalimentari

    CDP, presentato il report sulla sostenibilità nei sistemi agroalimentari


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.