A- A+
Esteri
Floyd, ancora morti negli Usa: ucciso un 16enne a Seattle
(fonte Lapresse)

Un ragazzo di 16 anni e' stato ucciso e un altro e' ricoverato in terapia intensiva dopo una sparatoria nella 'Chop zone' di Seattle la zona vicino al Congresso occupata dai manifestanti che protestano per la morte di George Floyd. Lo riporta la Bbc. Si tratta della quarta sparatoria negli ultimi dieci giorni in quella che era al'inizio una zona presidiata da manifestanti pacifici ma si e' trasformata in una terra di nessuno. L'ospedale Harborview Medical Center ha riferito che uno dei ragazzi e' arrivato alle 3.15, portato da un veicolo privato, mentre l'altro e' stato portato dai vigili del fuoco alle 03.30. "Purtroppo il ragazzo arrivato alle 3.30 dalla zona Chop e' morto", aggiunge la nota.  

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    floydseattle
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra

    La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.