A- A+
Esteri
Golfo, muore in Kuwait l’emiro Sabah. Ma la politica estera sarà la stessa

La morte dell'emiro shaykh Sabah al Sabah

Ieri è morto all'età di 91 anni l'emiro shaykh Sabah al Sabah, dopo una lunga malattia. Oggi il Kuwait gli dà l'addio, accogliendo il nuove governante  shaykh Nawwaf al Sabah del principato del Golfo. Il giuramento verrà celebrato oggi, mentre si attende l'attivo in patria della salma. L'emiro era ricoverato da luglio in una clinica del Minnesota. I funerali si svolgeranno in forma privata anche a causa della pandemia di coronavirus. 

E mentre il paese è da ieri in lutto per i prossimi 40 giorni, gli analisti affermano che l'83enne shaykh Nawwaf, nuovo emiro, manterrà la stessa politica estera adottata negli ultimi 14 anni dal suo predecessore e fratellastro. La scelta si basa su un'alleanza strategica stipulata con gli Stati Uniti e l'Arabia Saudita, mantenendo però con l'Iran i canali negoziali aperti. 

Commenti
    Tags:
    golfokuwaitemirosabahpoliticaestera





    in evidenza
    Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

    Così è rinato il tennista azzurro

    Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

    Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.