A- A+
Esteri
Grecia, sì alle unioni civili tra omosessuali

Sfidando l'opposizione dell'ancora influente Chiesa Ortodossa, il Parlamento greco ha legalizzato le unioni civili per persone dello stesso sesso. La legge ha ottenuto nelle prime ore di stamane 193 sì. Solo 56 i voti contrari, tra cui i nazionalisti di destra di Anel, formazione del governo rosso-nero con la sinistra radicale di Syryza del premier Alexis Tsipras. La nuova legge risolve tutti i problemi di natura legale (eredita', assistenza medica, reversibilita' pensionistica) delle unioni ma non prevede l'adozione di bambini.

Per la Grecia si tratta di un enorme passo avanti considerando che solo due ani fa venne condannata dalla Corte Europea per i Diritti Umani per discriminazione dei gay. A favore della legge oltre Syryza hanno votato altre 4 formazioni. Nel Paese si erano gia celebrati nel 2008 (quando la legislazione ellenica si allineò a quella Ue) due matrimoni tra persone dello stesso sesso ma sotto la pressione della Chiesa Ortodossa vennero annullate da un tribunale.

"E' un giorno importante per i diritti dell'Uomo", ha dichiarato il premier Alexis Tsipras, secondo il quale questo voto mette la parola fine a una stagione "di ritardo e di vergogna". Amnesty International ha accolto con soddisfazione il "voto storico", ma ha sottolineato come "malgrado questo primo passo, lesbiche, gay, bisessuali e transgender (LGBTI) continuino a vivere in Grecia in un clima di ostilità e non vengano adeguatamente difesi dalle autorità".
 

 

 

Tags:
greciatsiprasomosessuali
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.