A- A+
Esteri
Isis: Casa Bianca, ha 25.000 jihadisti tra Siria e Iraq

Isis ha perso diverse migliaia di jihadisti solo nell'ultimo mese tra Iraq e Siria. E' quanto ha sostenuto il portavoce della Casa Bianca Josh Earsnest secondo il quale in base alle ultime cifre fornite dalle agenzie di intelligence Usa Isis conta al momento tra un minimo di 19.000 combattenti ed un massimo di 25.000 contro i 20.000/31.500 di dicembre.

Libia: fonti Usa, presenti circa 5mila combattenti dell'Isis - In Libia sono presenti circa 5mila combattenti dell'Isis. Lo si apprende da fonti statunitensi, secondo le quali sarebbero invece in calo i combattenti dell'Isis in Iraq e Siria (attualmente sono tra i 19 e i 25mila contro i 20-33mila stimati precedentemente). Il bastione dell'Isis in Libia e' Sirte, la citta' dove fu ucciso Gheddafi. Gli Usa - scrive la France Presse - spingono gli alleati internazionali, specialmente l'Italia ex potenza coloniale, a prendere la leadership di una coalizione in Libia. Ma ogni azione dovra' essere condotta nel contesto di un Governo libico pienamente operativo.

Tags:
isiscasa biancajihadistisiriairaq
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.