A- A+
Esteri
Lanciava sassi sui soldati. Arrestato bimbo di 5 anni
Facebook

Fermato a 5 anni per aver lanciato pietre contro i soldati israeliani: e' successo a un bambino palestinese di Hebron, rimasto per due ore in custodia dei soldati israeliani. La vicenda e' stata denunciata da B'Tselem, il centro israeliano di informazione per i diritti umani nei Territori palestinesi, che ha filmato l'accaduto. Secondo quanto riferito dall'organizzazione, l'episodio risale a martedi' scorso quando sette soldati e un ufficiale hanno fermato il piccolo Wadi Maswadeh nei pressi del checkpoint Abed, vicino alla Tomba dei Patriarchi a Hebron, per il lancio di pietre.

Il bambino di 5 anni e nove mesi, in lacrime, e' stato quindi portato a casa per avvertire i familiari che sarebbe stato trasferito sotto la responsabilita' della polizia palestinese per l'accaduto. Di fronte alle resistenze dei genitori, Wadi e' stato portato insieme al padre Karam alla base dell'esercito israeliano dove il genitore e' stato ammanettato e bendato per poi essere trasferito a piedi al checkpoint insieme al figlio.

Una volta li', in seguito all'intervento di un tenente colonnello israeliano, i due sono stati presi in custodia dalla polizia palestinese che li ha brevemente interrogati e rilasciati. B'Tselem ha denunciato l'episodio al consigliere legale in Cisgiordania, puntando il dito contro l'operato dei soldati israeliani per il trattamento inflitto a un bambino sotto l'eta' minima per la responsabilita' penale che anche in Cisgiordania, come in Israele, e' di 12 anni.

 

LE SOLDATESSE CHE IMBARAZZANO ISRAELE

 

Tags:
israelesoldatibambinosassi
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.