A- A+
Esteri
Referendum in Irlanda, valanga di "sì" alle nozze gay

La cattolica Irlanda ha detto sì ai matrimoni gay: il leader del fronte del no, David Quinn, ha ammesso la sconfitta al referendum e ha parlato di una vittoria "impressionante" del si' alle nozze omosessuali, prima ancora che venissero diffusi i risultati della consultazione. Dai primi dati, secondo Quinn, emerge che i si' sono "quasi il doppio" dei 'no'". "Congratulazioni", ha affermato Quinn, esponente della lobby cattolica Iola Institute, "ovviamente c'e' una certa delusione, ma la prendiamo con filosofia".
   

Lo spoglio delle schede nelle 43 circoscrizioni e' iniziato alle 9 (le 10 in Italia). La vittoria del si' rappresenta una svolta per l'isola a maggioranza cattolica, dove l'omosessualità era illegale fino al 1993 e l'aborto resta proibito se la vita della madre non è in pericolo.

Tags:
nozze gayirlanda
in evidenza
"Esco con Briatore. Ho scoperto che è un uomo interessante"

Barbara D'Urso e la simpatia con...

"Esco con Briatore. Ho scoperto che è un uomo interessante"


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
Mercedes-Benz 320 del 1937 la prima ambulanza della Stella

Mercedes-Benz 320 del 1937 la prima ambulanza della Stella

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.