A- A+
Esteri
Strauss-Kahn: "Sesso a pagamento? Ho salvato il mondo dalla crisi"

Una difesa strenua quella di Dominique Strauss-Kahn davanti ai giudici di Lille.  "Non sono in nessun modo l'organizzatore dei festini, non avevo il tempo" di farlo, e comunque il sesso a pagamento "non mi piace". Strauss-Kahn, è chiamato a rispondere dell'accusa di sfruttamento aggravato della prostituzione (rischia fino a 10 anni di carcere) nel processo dell'anno a Lille, che lo vede imputato insieme ad altre 13 persone. L'ex direttore del Fondo monetario internazionale ha anche negato "attivita' sfrenate", sostenendo che i festini a cui ha partecipato sono stati pochi e rari - "quattro all'anno per due anni" - e ha ribadito che non sapeva che le donne coinvolte fossero escort. Strauss-Kahn rischia fino a 10 anni di carcere e una multa da un milione e mezzo di euro.

"Non mi considero assolutamente l'organizzatore di queste serate" a cui mi sono sempre "considerato invitato da Fabrice Paszkowski", ha affermato in tribunale il 65enne ex ministro socialista, sostenendo di non aver "commesso alcun reato, alcun delitto". Inoltre, ha spiegato, "farlo con delle prostitute non rientra nella concezione che ho delle relazioni sessuali, non mi piace perche' voglio che sia una festa".

E a domanda diretta del giudice, che gli chiedeva se avesse cambiato idea, ha risposto "no". La sua linea difensiva e' stata sempre respinta dalla procura secondo cui Dsk non poteva ignorare che si trattasse di sesso a pagamento, a maggior ragione perche' le serate erano organizzate principalmente per lui, "il re della festa".  Nella missiva letta al tribunale di Lille aggiunge che "quando ero al Fmi abbiamo salvato il mondo dalla crisi finanziaria".

"Vuole veramente farci credere che sia naif oppure e' convinto che siamo tutti fessi", aveva commentato alla vigilia del processo Jade, una delle prostitute divenuta la sua principale accusatrice, raccontando di "sette, otto ragazze attorno al letto" mentre Strauss-Kahn, eccitato, si sdraiava dando vita a un groviglio di corpi. "Immaginava che queste ragazze giovani, presenti unicamente per soddisfarlo, fossero li' per i suoi occhi", aveva chiesto polemicamente la donna. Con Dsk sono alla sbarra imprenditori, avvocati, poliziotti e albergatori per il giro di prostitute che partecipavano ai festini che si tenevano al Carlton Hotel di Lille e che si estendevano anche al di la' dell'Atlantico. Il processo, considerato l'avvenimento giudiziario dell'anno, e' iniziato la scorsa settimana e dovrebbe durarne almeno altre due settimane.

Tags:
strauss-kahnnsessoprostitutefmicrisifrancialille
in evidenza
Iodio, non solo nell'aria di mare Come alimentarsi correttamente

La ricerca sfata i luoghi comuni

Iodio, non solo nell'aria di mare
Come alimentarsi correttamente

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.