A- A+
Food
Pasta Leonessa diventa Nobile con grano 100% di Vallesaccarda in Alta Irpinia

Un progetto messo in campo dieci anni fa e che ha avuto una grande evoluzione, partita dalla terra e dalla coltivazione con Metodo Nobile. Il pastificio artigianale Leonessa presenta così a Tutto Food la nuova linea Fior di Grano 100% campano coltivato a Vallesaccarda, nell’Alta Irpinia. Un metodo di coltivazione attento non solo al rispetto della qualità e del territorio, ma anche al divieto dell’uso di Ogm, diserbanti, concimi chimici, erbicidi e insilati. “Celebrare la tradizione con uno sguardo attento alla ricerca e all’innovazione, alla tracciabilità e al genuino è da sempre la linea guida della nostra azienda”, spiega Oscar Leonessa, contitolare con i fratelli del pastificio di Cercola, alle porte di Napoli. Una produzione che ha come nuovo ingrediente il “metodo nobile”, già applicato negli ultimi anni al latte e da alcuni mesi è  avviata l’applicazione anche al grano. “Metodo nobile significa produrre meno per fare più qualità”, sostiene Roberto Rubino, del comitato scientifico del consorzio del metodo nobile. “Ridurre la produzione significa concentrare tutta una serie di elementi disponibili nel terreno, che donano maggiore sapore e valore nutrizionale ai cibi”.

Il Pastificio Artigianale Leonessa nasce nel 1974 alle porte di Napoli, con doppia sede a Cercola e a San Giorgio a Cremano. Un percorso in continua crescita,  alimentato dall'entusiasmo e la sinergia dei tre fratelli Oscar, Luigi e Diego, in prima linea con il padre Antonio. Il binomio tradizione ed innovazione, accompagnato da impegno quotidiano e il continuo confronto con la propria clientela sono gli elementi vincenti di un brand, che continua a stupire il mercato con idee innovative e creatività. In primo piano la produzione artigianale della pasta (fresca, anche per celiaci, secca, in fibre e con spirulina fresca), realizzata con sapienza napoletana (realizzata con acqua e semola di grano duro, con l'utilizzo di trafile in bronzo, lavorazione lenta nel pieno rispetto dei tempi di essiccazione) e abbinata appunto a progetti di ricerca, curati dal fratello maggiore Oscar Leonessa, con la facoltà di Agraria della Federico II di Napoli; studi che hanno condotto tra l'altro alla produzione di innovazioni come la pasta Fibrella, il cui utilizzo è consigliato dai nutrizionisti per la riduzione del colesterolo ed il miglioramento del metabolismo. Produzione dunque di un'eccellenza gastronomica campana, appunto la pasta napoletana, raccontata, ricettata e servita nei punti vendita di Cercola e San Giorgio a Cremano che vantano degli invitanti spazi gastronomici, dove sorrisi accoglienti ed ospitalità trasmettano alla clientela il calore di casa. Da queste esperienze di produzione e ristorazione nasce il format PastaBar all’interno dell'Interporto di Nola e che si punta a replicare in Nord Italia.

 

 

Commenti
    Tags:
    pastificiocercolairpiniasemola
    in evidenza
    Gioiello di Pessina, Galles ko Ma ora è incubo Belgio di Lukaku

    Euro 2020, super Italia

    Gioiello di Pessina, Galles ko
    Ma ora è incubo Belgio di Lukaku

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti

    Nuova Tiguan Allspace, aperti gli ordini del suv a sette posti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.