A- A+
Gallery
Campaccio 2022 nel segno d’Etiopia vincono Yihune Addisu e Dawit Seyaum
Credit Photo Nick Zonna

Splende il sole sui prati di San Giorgio su Legnano, terra dove campionesse e campioni si sfidano ogni anno per vincere il Campaccio Cross Country, evento Gold del circuito World Cross Country Tour di World Athletics. Per la 65esima volta l’Us Sangiorgese compie il solito miracolo, comunque mai scontato, di aver messo in piedi come sempre una gara d’altissimo livello tecnico, risultato ancor più da elogiare vista, purtroppo, la pandemia da Covid-19 ancora in corso. 65° Campaccio nel segno d’Etiopia, battono infatti bandiera etiope i due vincitori di giornata: Yihune Addisu in 28’39” per i 10km maschili e Dawit Seyaum, 18’49”, nei 6km femminili. Come da pronostico gare dominate dai forti atleti africani, tutti loro i primi cinque posti sia tra gli uomini che tra le donne, mentre i primi italiani sono entrambi al sesto posto e sono i più attesi di questa edizione: Eyob Faniel (Fiamme Oro) in 29’15” e Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) in 19’06”. Addisu, giovanissimo classe 2003, 4° ai campionati mondiali junior nei 5000m nel 2021 e capace di correre i 5000m in 12’58”99”, fa suo il Campaccio involandosi negli ultimi giri imprimendo al gruppone di testa, 2’47” al 1km, 14’30” al 5km metà gara, presentandosi poi sul rettilineo finale al termine del quinto giro all’interno dello Stadio Angelo Alberti con un vantaggio di 6” sul kenyano Emmauel Korir Kiplagat (28’45”) e il compatriota Amos Serem, terzo in 28’53”. Entrano nei top 10, alle spalle di Eyob Faniel, al settimo posto il sempre presente Yohanes Chiappinelli (Carabinieri) in 29’21” stessa posizione del 2021, 8° Ilias Aouani (Atl. Casone Noceto) in 29’45”, il tunisino Mohamed Jihnaoui 9° in 29’49” e 10° Luca Alfieri (Atl. Bovisio Masciago) in 29’53”. “Volevo questa vittoria, l’ho cercata e l’ho ottenuta – ha detto il vincitore Addisu -. Conoscevo l’importanza della gara, l’importanza del Campaccio perché mi alleno in Etiopia con Selomon Barega, spero di poter gareggiare presto, anche se parecchie gare so già che non si svolgeranno causa covid”. “Vengo sempre volentieri al Campaccio, mi lega tanta amicizia con gli organizzatori – fa sapere Eyob Faniel – E’ un divertimento per me questa gara, sono però tornato apposta dall’Eritrea dove mi sono allenato per diverse settimane e ripartirò per il Kenya già questa domenica. Ho comunque dato il massimo e mi sono nettamente migliorato rispetto al 29’53” del marzo 2021 dove comunque arrivai 4°. Quindi bene, considerato che in Eritrea ho avuto un piccolo intoppo settimana scorsa dove sono stato poco bene, raffreddato con febbre, ma non ho assolutamente avuto il Covid. Ora la testa e la preparazione è tutto per una grande maratona di Aprile, ancora non so bene quale, anche se il Campaccio come tutti i cross è sempre molto allenante e fondamentale per la preparazione. Il terzo posto a New York Marathon è stato importante perché mi ha fatto cambiare ancora mentalità, proiettandomi in una dimensione ancora di più alto livello che sapevo di poter avere, ma che ora ho certezza e sicurezza di poter gestire.”. Per quanto riguarda la campionessa Dawit Seyaum c’è la conferma della sua classe dopo il successo di venerdì scorso 31 dicembre alla BoClassic, con tanto di record percorso. Non è certo stata una passeggiata anche se è la primatista mondiale (gara mista) dei 5km su strada con 14’39”. Rispetto alla competizione maschile la gara è stata molto più incerta fin quasi all’ultimo metro, ancora al 4°km (13’02”) denso il gruppetto delle battistrada che comprendeva sia Battocletti che Anna Arnaudo, 5°km passato in 15’50” e l’allungo da parte dell’etiope sull’eritrea, vincitrice di Atapuerca, Rahel Daniel Ghebreyohannes che termina 2^ ad un solo secondo di distacco, in 18’49”. Terzo posto per la keniana Beatrice Chebet, niente meno che campionessa mondiale junior nel 2019, appena dietro in 18’51”. Consegnata da Fidal Lombardia una targa a Us Sangiorgese per premiare i 100 anni di attività della società, 1922-2022. Premio consegnato al vice presidente Livio Mereghetti da parte del presidente Gianni Mauri e della vice Presidente Maria Grazia Vanni di Fidal Lombardia e Marco Riva, Presidente Coni Lombardia.

Sevizio realizzato da Nick Zonna

Commenti
    Tags:
    campaccio cross contry 2021etiopia
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

    Scatti d'Affari
    Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


    casa, immobiliare
    motori
    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.