A- A+
Lavoro
Ammortizzatori in deroga: le novità nella circolare Inps
logo fondazione studi
 

L’Inps, con la circolare n. 56 del 29 marzo 2016, fornisce il quadro normativo di riferimento per gli ammortizzatori sociali in deroga, in relazione agli interventi legislativi previsti con il d.lgs 148/2915, la legge n. 208 del 28 dicembre 2015 ed il decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 83473 del 1 agosto 2014.
Nella circolare si forniscono indicazioni in merito alla cassa integrazione guadagni in deroga. Inoltre,  specificate le novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2016 che al comma 304 dell’art.1 dispone un incremento, per l’anno 2016, di 250 milioni di euro per il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga, dettando, nel contempo disposizioni per la concessione e/o la proroga del trattamento di integrazione salariale e di mobilità in deroga a decorrere dal 1 gennaio 2016 e fino al 31 dicembre 2016.

Fornite, poi, indicazioni sui flussi di gestione della Cig in deroga regionale per l'annualità 2016 e l'adeguamento delle procedure. Infine, una tabella con i codici intervento istituiti per ciascuna Regione e Provincia autonoma che le strutture territoriali Inps dovranno utilizzare per la liquidazione della mobilità in deroga.
 

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Maserati svela la nuova GranTurismo

Maserati svela la nuova GranTurismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.