(Adnkronos) - La migliore energia per la ripartenza? Le persone, in particolare i giovani. Quelli su cui E-Distribuzione, la più grande società in Italia nel settore della Distribuzione e Misura di energia elettrica al servizio di oltre 31,5 milioni di clienti connessi alle sue reti, punta per cogliere appieno la sfida della ripresa del Paese, dopo e nonostante l’emergenza sanitaria. Perché anche nel 2020, per garantire un servizio di importanza primaria per tutti, E-Distribuzione ha assunto 335 nuovi collaboratori, in maggioranza operativi e distribuiti in tutto il territorio nazionale. Lombardia, Puglia, Sicilia, Campania, Toscana e Veneto sono state le Regioni che hanno accolto la maggior parte dei neoassunti. A loro, poi, nella prima parte del 2021, si sono aggiunti altri 250 colleghi, che diventeranno 400 entro la fine dell’anno.Sappiamo dall’ultima rilevazione dell’Istat effettuata su dati di luglio 2021 e resa nota a settembre, che il tasso di disoccupazione giovanile in Italia, pur essendo in calo (-1,6% rispetto a giugno 2021) rimane comunque elevato: 27,7%. Per questo assume ancora più valore che un’azienda presente su tutto il territorio nazionale scelga di puntare sui giovani a 360 gradi, prevedendo anche step di formazione. Spiega infatti Federico Panone, responsabile Risorse Umane e Organizzazione di E-Distribuzione: “Vogliamo pensare anche agli studenti dando loro la possibilità di acquisire direttamente in azienda competenze specializzate che possano prepararli ad affrontare il mercato del lavoro. Per questo, partecipiamo al programma di ‘Apprendistato di alta formazione e ricerca’ con l’Università di Roma 3 a partire dall’anno accademico 2021/2022”. Nel programma, 7 studenti del terzo anno del corso di laurea triennale in ingegneria elettronica, alterneranno le lezioni e lo studio ad un training tecnico-professionale insieme a veri e propri tutor di E-Distribuzione.“L’obiettivo -aggiunge Panone- è creare un percorso di eccellenza per giovani laureandi, per accrescere il sapere e istituire una via privilegiata di accesso nel mondo del lavoro. I ragazzi e le ragazze alterneranno l’apprendimento in aula (con insegnamenti aggiuntivi di complementi di misure e macchine elettriche, impianti elettrici di distribuzione, sicurezza degli impianti elettrici) con l’esperienza lavorativa, ‘on the job’, che sarà supportata e favorita per ciascun ‘studente-apprendista’ da un tutor aziendale e da un tutor universitario. L’apprendistato si concluderà con il conseguimento del Diploma di laurea triennale in ingegneria elettronica entro la durata del corso di studi”. Un’opportunità unica di studiare e acquisire al contempo, competenze professionali, immediatamente spendibili sul mercato del lavoro.Non solo. E-Distribuzione pensa anche alla crescita professionale con il ‘Cross-Mentoring Program: Next Generation Female Leaders’, un percorso dedicato allo sviluppo della leadership femminile in azienda. Un mentor (manager senior) accompagna per 10 mesi una ‘mentee’ (aspirante manager) in un cammino di affermazione professionale e di empowerment attraverso incontri individuali ed eventi collettivi. Insomma, “Percorsi differenti e differenziati per giovani, donne e neo-assunti: così l’energia di E-Distribuzione punta sul fattore U: Umano, Unico, Unito”, conclude Panone.

in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

i più visti
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca



Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.