A- A+
MediaTech
Arriva FeedMe, l'app che sfamerà Expo2015

KreativePeople, incubatore di progetti innovativi, ha lanciato il sito di FeedMe, la prima applicazione di food-sharing tutta italiana. L'app metterà in contatto chi offre un posto a tavola con chi è alla ricerca di un piatto caldo e di buona compagnia.

L'applicazione si rivolge alle persone che, per condividere i costi di una cena o per fare nuove conoscenze, decidono di aprire la propria casa a turisti e viaggiatori. FeedMe (in italiano 'nutrimi') è pensata inizialmente per Expo2015, quando milioni di persone verranno a Milano e vorranno assaggiare la famosa cucina italiana, ma la volontà è quella di diffonderla in Italia e all'estero.

Usare FeedMe è facilissimo. Chi desidera condividere la propria tavola scarica l’app e si registra. Quindi indica il giorno in cui è disponibile a ricevere gli ospiti, quanti coperti mette a disposizione e cosa cucinerà. Ci sono tre modalità di condivisione:

Ciò che conta è la compagnia. Expo2015 sarà un'occasione per scoprire nuove culture e farsi degli amici da tutto il mondo. Quale modo migliore per fare due chiacchiere se non davanti ad un piatto tipico italiano? Nessuno scambio di denaro. Per chi apre la propria casa sarà un modo per arricchirsi culturalmente, per i turisti un'occasione per provare la vera cucina italiana.

Ognuno porta qualcosa. Si stabilisce il menù, i prodotti da comprare e si suddividono tra i commensali gli ingredienti necessari. Ognuno porterà qualcosa: chi il vino, chi il dolce, chi il sugo o la carne. È il modo migliore per condividere un pasto con amici vecchi o nuovi.

Alla romana. Con FeedMe sarà possibile condividere il costo di una cena con gli ospiti. Basta fissare il menù e la quota di partecipazione che servirà a coprire i costi delle materie prime. Un modo conveniente per gustare una cena in compagnia.

L'app di FeedMe, in fase di sviluppo, sarà disponibile dal primo maggio, in concomitanza con l'apertura di Expo. Per ora è online il sito internet (www.feedmeapp.it) che spiega la filosofia e il funzionamento dell'applicazione. Sul sito è inoltre possibile fare una donazione per aiutare KreativePeople a sviluppare nuove funzionalità e a diffondere l'app per raccogliere host in tutto il mondo. FeedMe pianterà un albero per chi darà almeno 75 euro e invierà un grembiule da cucina personalizzato a chi ne donerà 100.

“Ciò che vogliamo fare non è solo dare ai turisti di Expo2015 la possibilità di assaggiare la vera cucina italiana”, spiega Luca Andrea Marazzini, fondatore di KreativePeople, “ma vogliamo mettere in contatto persone perché condividano oltre al cibo anche esperienze e culture. FeedMe è un'app che verrà lanciata con Expo, ma che ha l'ambizione di diffondersi in tutto il mondo”.

Kreative people è un incubatore di progetti innovativi, ma soprattutto un gruppo di creativi e professionisti in diversi campi, oltre che una filosofia di pensiero. Nasce nel 2013 dall'idea di Luca Andrea Marazzini, il fondatore, ma presto attrae numerosi talenti. Sviluppatori, designer, artisti e videomaker che credono nel concetto di condivisione di esperienze, di idee e cultura. KrearivePeople è una casa di produzione di documentari, una software house e un think tank sui temi della sharing economy. Per saperne di più info@kreativepeople.net.

Tags:
feedmeappexpocibo
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»

Citroën firma la serie speciale C3 «Elle»


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.