A- A+
MediaTech
Wind-3 Italia, fusione approvata dalla Ue: che cosa cambia

Wind e 3 Italia è un matrimonio fatto.

La Commissione Ue ha infatti approvato la fusione tra i due operatori. L'Europa ha quindi accolto le rassicurazioni delle due società sul nodo dell'Antitrust.

Decisivo è stato l'accordo tra Vimpelcom e CK Hutchison (proprietarie di Wind e 3 Italia) sulla cessione a Iliad di un portfolio di frequenze 3G/4G, cui si abbina l'impegno ad acquisire diverse migliaia di siti nelle zone densamente popolate.

In questo modo Xavier Niel entra come quarto operatore italiano, fa da equilibratore agli occhi dell'Antitrust e lascia i grandi (Wind e 3 Italia, Tim e Vodafone) a battersi.

La Commissaria Ue per la concorrenza, Margrethe Vestager, ha garantito che "gli utenti italiani non risentiranno di un aumento dei prezzi", nonostante a fondersi siano gli operatori con la politica più aggressiva da questo punto di vista. 

Vestager ha confermato l'importanza dell'ingresso di Iliad: "Hutchison e VimpelCom hanno proposto misure correttive considerevoli, che consentono a un nuovo operatore di rete mobile, Iliad, di accedere al mercato italiano". 

 

Tags:
wind3 italiafusione wind 3 italiacommissione
in evidenza
Gioiello di Pessina, Galles ko Ma ora è incubo Belgio di Lukaku

Euro 2020, super Italia

Gioiello di Pessina, Galles ko
Ma ora è incubo Belgio di Lukaku

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.