A- A+
Medicina
Allarme cozze con Escherichia Coli: in Italia è allerta cozze vive pericolose

COZZE PERICOLOSE, ALLARME IN TUTTA ITALIA COZZE CON ESCHERICHIA COLI

 

Cozze vive contaminate da Escherichia Coli. Il Rasff, il sistema di allerta europeo rapido per la sicurezza alimentare, ha lanciato l’allarme nazionale per le la possibile presenza del pericoloso batterio Escherichia Coli nelle cozze vive.

L’allarme cozze contaminate da Escherichia Coli è stato diffuso in tutta Italia, da nord a sud, poiché queste cozze vive contaminate sarebbero state già immesse sull’intero mercato nazionale e l’Escherichia Coli è un batterio molto insidioso presente in acque inquinate da feci che può essere una bomba per l'apparato digerente e provocare nausea, forti crampi addominali, diarrea, vomito.

 

COZZE VIVE PERICOLOSE ALLERTA NAZIONALE: SCONOSCIUTI I LOTTI DI COZZE CONTAMINATI

 

L'allerta cozze vive contaminate da Escherichia Coli è del 27 novembre rif. 2034.2017, purtroppo però non si conoscono i lotti con cozze vive contaminate anche perché riguardano non solo la Grande distribuzione ma pescherie e mercati. 

 

COZZE VIVE PERICOLOSE: SCATTA L'ALLARME E COINVOLGE TUTTA L'ITALIA

 

Il ritiro delle cozze vive contaminate da Escherichia Coli è stato già avviato in tutta Italia, una misura cautelare a tutela della salute dei consumatori. Il Sistema di allerta invita tutti a prestare la massima attenzione e a non consumare le cozze vive senza prima sottoporle al controllo dal Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della Asl locale.

 

COZZE VIVE PERICOLOSE: I RISCHI LEGATI AL CONSUMO DI MOLLUSCHI BIVALVI

 

Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti, ricorda che "il consumo dei molluschi bivalvi è considerato uno dei principali responsabili di trasmissione all'uomo di diverse malattie d'origine batterica e virale nonché intossicazioni da enterobatteri. Pertanto, invita chiunque avesse acquistato questo prodotto a consumarlo ben cotto evitando il consumo di prodotti crudi". 

 

COZZE CON ESCHERICHIA COLI: PREVENZIONE

 

Come prevenire le infezioni da Escherichia Coli? Nel caso specifico, ovviamente, evitare per ora di mangiare cozze vive e crude preserva dal contrarre il batterio killer.

In ogni caso esistono alcune azioni che possono essere d’aiuto nel prevenire le infezioni da Escherichia Coli: 

  • Lavarsi bene le mani  sempre, ma soprattutto dopo essere andati in bagno o dopo aver cambiato i pannolini del proprio bambino, dopo aver toccato gli animali, le cucce, le gabbiette o qualsiasi materiale contaminato dalle feci degli animali.
  • Mangiare solo carne e salumi ben cotti, siano essi di vitello, di maiale o di agnello e tenere la carne cruda lontana dagli alimenti pronti da consumare
  • Evitare il latte e i succhi non pastorizzati.
  • Lavare bene la frutta e la verdura prima di consumarle crude.
  • Evitare rapporti oro-anali od altre pratiche sessuali che possano portare alla bocca organi venuti a contatto con la zona anale e perianale.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cozze vive pericolosecozze contaminatecozze rischicozze escherichia coli
in evidenza
"Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

Esclusiva/ Parla Gianni Russo

"Un film che rimarrà nella storia"
Ennio, intervista al produttore

i più visti
in vetrina
Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"


casa, immobiliare
motori
Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma

Mercedes e Luminar insieme per accelerare sulla guida autonoma


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.