A- A+
Medicina
Atrofia muscolare: terapia non invasiva. ATROFIA la scoperta

Atrofia muscolare: terapia non invasiva. ATROFIA la scoperta


Atrofia muscolare spinale e bulbare, ecco uno studio - pubblicato da “Science Translational Medicine” - che può dare una svolta alla terapia. I ricercatori lavorano su una strategia che porta a somministrare un composto per via intranasale: si raggiungono i neuroni malati e i tessuti periferici attraverso il sistema nervoso centrale.

Atrofia muscolare: terapia non invasiva. I ricercatori

Uno studio clinico - cofinanziato da Telethon, dalla Provincia autonoma di Trento e da altre associazioni nazionali e internazionali. Tra gli autori ci sono Maria Jose' Polanco, Diana Piol, Mathilde Chivet e Maria Pennuto, tutte ricercatrici attive al Dulbecco Telethon Institute del Cibio di Trento.    


Atrofia muscolare: terapia non invasiva. Lo studio

"Il nostro studio - spiegano le ricercatrici del Cibio - identifica una molecola (peptide), una proteina solubile, che puo' essere assunta per via intranasale e che in questo modo passa direttamente nel sistema nervoso centrale raggiungendo cosi' quei neuroni che controllano i movimenti del corpo e dello scheletro, neuroni che invece e' difficile raggiungere per via endovenosa o intramuscolare. Inoltre, abbiamo verificato che il peptide ha effetto anche su tessuti periferici, quali il muscolo scheletrico stesso".

"Il risultato e' che la proteina, una volta raggiunti i motoneuroni malati, riduce i livelli del recettore degli androgeni mutato e quindi rallenta il progredire della malattia mitigandone le conseguenze". L'atrofia muscolare spinale e bulbare (in sigla Sbma, che sta per "Spinal and Bulbar Muscular Atrophy"), nota anche come malattia di Kennedy, e' una malattia neurodegenerativa dalle conseguenze pesanti. Comporta la perdita dei motoneuroni che partono dal midollo spinale e che controllano il movimento del corpo e il movimento della muscolatura scheletrica. Tale malattia e' dovuta a una mutazione del recettore degli androgeni e si manifesta nella popolazione maschile perche' gli uomini hanno elevati livelli di androgeni rispetto alle donne

Iscriviti alla newsletter
Tags:
atrofiaatrofia muscolareatrofia muscolare terapia
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.