A- A+
Medicina
Latte contaminato da antibiotici: un marchio su due a rischio, ecco quali

Latte contaminato da antibiotici:  le analisi di Salvagente affermano che più del 50% dei marchi presenta tracce di farmaci.  Ecco i marchi più a rischio - Salute e benessere

Ennesima allerta per la salute degli italiani. Questa volta il problema riguarda il latte, prodotto consumato anche e soprattutto dai bambini. Secondo un recente test effettuato sulla qualità del latte in Italia da parte della rivista Salvagente è emerso che più della metà dei marchi in commercio è contaminato da antibiotici o farmaci di altro genere.

Latte contaminato da antibiotici:  metà dei prodotti analizzati presenta tracce di farmaci - Salute e benessere

L'indagine di laboratorio è stata effettuata dai ricercatori dell'Università Federico II di Napoli ein collaborazione con un team dell'ateno di Valencia e ha riguardato 21 confezioni di latte, fresco e a lunga conservazione (Uht) vendute in tutti i supermercati e negozi a dettaglio in Italia. Dalle analisi è emerso una estesa contaminazione da antibiotici. I farmaci vengono utilizzati negli allevamenti intensivi per combattere infezioni come la mastite, che si trasmettono facilmente da un bovino all'altro, ma evidentemente qualcosa nella filiera permette ancora la contaminazione e quindi la presenza di antibiotici nel latte.

Antibiotici nel latte, marche: i prodotti più a rischio  - Salute e benessere

Tra i marchi presi in esame da Salvagente nella sua analisi in merito al latte contaminato da antibiotici figurano Parmalat, Granarolo, Coop, Lidl, Carrefour e Esselunga. Più della metà dei prodotti analizzati (12 campioni) contenevano farmaci come antibiotici (amoxicililina), antinfiammatori (neloxicam) e cortisonici (dexamenthasone) in concentrazioni tra lo 0,022 e 1,80 mcg/Kg. Il latte fresco Lidl è quello che è risultato contenere tutti e tre i medicinali mentre Ricca fonte, Esselunga fresco, Carrefour fresco e Parmalat Zymil fresco ne presentavano 2. Negli altri 6 marchi è stato scoperta la contaminazione da parte di un solo farmaco.

Latte contaminato da antibiotici: i rischi per la flora intestinale e la resistenza ai prodotti anti batterici - Salute e benessere

I rischi associati al latte contaminato da antibiotici riguardano la resistenza a queste sostanze e possibili modifiche alla flora intestinale, soprattutto nei bambini. “L’assunzione costante di piccole dosi di antibiotico con gli alimenti determina una pressione selettiva sulla normale flora batterica intestinale a vantaggio dei batteri resistenti agli antibiotici che diventano più rappresentati; questa informazione genetica viene trasferita ad altri batteri anche patogeni”, ha dichiarato Ruggiero Francavilla, pediatra e gastroenterologo dell’Università degli Studi di Bari.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lattelatte antibioticilatte farmacilatte e antibioticilatte antibiotici marchelatte antibiotici salvagentelatte contaminato da antibioticilatte contaminato lidllatte contaminato antibioticolatte fa malelatte contaminato quali marchequali marche latte contaminatosalute e benessereantibiotici nel latte marche
    in evidenza
    Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

    Quirinale/ Rete scatenata

    Mentana all'inizio della maratona
    Il Colle, il voto e l'ironia social

    i più visti
    in vetrina
    Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO

    Paola Iezzi, la quarantena hot della cantante - FOTO


    casa, immobiliare
    motori
    Mini classica si converte all'elettrico

    Mini classica si converte all'elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.