A- A+
Medicina
Protesi dentali fasulle: allarme, posso essere tossiche. Ecco come difendersi

ATTENZIONE ALLE PROTESI DENTALI FASULLE: TUTTO QUELLO CHE OCCORRE SAPERE

Protesi dentali fasulle! L’allarme è stato fatto scattare dalla Aiop, l’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica in occasione del  X Meeting Mediterraneo in programma a Rimini il 13 e 14 aprile. Non tutti i professionisti sono onesti, e questo capita purtroppo anche nel settore delle salute, odontoiatria inclusa.

Non sempre infatti i costosi impianti, capsule, dentiere che ci vengono inseriti in bocca sono a norma, mettendo così a rischio la nostra salute. Tuttavia, ponendo una maggiore attenzione, è possibile difendersi da protesi fasulle contenenti materiali diversi da quelli dichiarati e percentuali oltre il limite stabilito di metalli potenzialmente tossici, come nichel e cadmio. 

Spiega infatti Paolo Vigolo, Presidente Aiop: "Alcuni test da noi condotti avevano già rilevato come, a fronte di molte protesi a norma vi fossero comunque le eccezioni: quelle, ad esempio, prive del certificato di conformità o che non dichiaravano la presenza di alte percentuali di nichel. I recenti casi di cronaca confermano il problema"

ATTENZIONE ALLE PROTESI DENTALI FASULLE, I CONSIGLI DELL'AIOP: IL CERTIFICATO DI CONFORMITÀ DELLE PROTESI

Attenzione alle protesi fasulle, esiste un certificato di conformità che i pazienti hanno diritto di richiedere!   Prosegue infatti il dott. Vigolo: "I cittadini, però, devono sapere che esistono gli strumenti con cui difendersi. In base alla normativa 93/42 Cee, infatti, l’odontotecnico è obbligato a rilasciare al dentista la Dichiarazione di conformità per ogni protesi che gli viene commissionata. L’odontoiatra, a sua volta, è tenuto a consegnare tale certificazione al paziente, se quest’ultimo la richiede".   

PROTESI NON SICURE: AIOP INVITA I PAZIENTI A INFORMARSI SUI MATERIALI

Constata la conformità della protesi dentaria, Informarsi sui materiali, sui pro e contro nonché sulle possibili allergie che ne potrebbero scaturire, è inoltre buona norma per rendersi consapevoli di ciò che stanno inserendo nella nostra bocca. 

Aggiunge Giuliano Vitale, dirigente della sezione odontotecnica di Aiop: “I cittadini devono sapere che le protesi non sono tutte uguali. Anche se realizzate con i medesimi materiali, le percentuali dei diversi componenti possono essere differenti e incidere sui costi, la qualità e la durata del prodotto finale, oltre che sulla sua biocompatibilità, in relazione alle caratteristiche del paziente. Per questo motivo, è bene diffidare delle protesi offerte a prezzi particolarmente economici, che potrebbero essere state realizzate con procedure o materiali non idonei”. 

PROTESI DENTALI FASULLE: I CONSIGLI DEGLI ESPERTI SU COME DIFENDERSI

E per concludere, una volta installata la protesi, chiedere al proprio odontoiatra le procedure igieniche per il migliore mantenimento e se si nota qualcosa di anomalo, come gonfiore o sanguinamento, richiedere immediatamente un controllo.

Tags:
protesi dentali fasulleprotesi dentali non a normaaiop
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.