A- A+
Milano
1992, la gaffe di Di Pietro: "Borrelli si rivolta nella tomba"

"1992" è la serie televisiva più chiacchierata del momento. Sul tema è intervenuto anche Antonio Di Pietro, ex pm di Tangentopoli: "Mi è piaciuta, ma su alcune cose non c'azzecca proprio. Fate rigirare Borrelli nella tomba". Peccato che il suo ex procuratore capo sia vivo e vegeto...

“Sulla Milano da bere, niente da dire. Era così. Su come se la sono bevuta e come ce li siamo bevuti, ne riparliamo alla prossima puntata”, ha affermato Antonio Di Pietro all'Huffington Post. “Come la vogliamo definire questa serie? Impegnata? Ma hanno fatto bene a dargli quel titolo, perché di Mani Pulite ancora ho visto poco“.

Ma poi Di Pietro ha fatto una precisazione sul suo ex procuratore capo che nella serie viene dipinto come ansioso di fermare il suo fascicolo su Mario Chiesa: "Devo rendere onore a Borrelli, non ha mai cercato di frenarmi". Infine, la gaffe sull'argomento raccolta da Libero Quotidiano: "Fate rivoltare Borrelli nella tomba". Peccato che Francesco Saverio Borrelli sia vivo e vegeto...

Tags:
1992di pietroborrellitomba







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.