A- A+
Milano
2500 piante per il verde urbano: cittadini in prima linea con "Custodiscimi"
"Custodiscimi" 2023

2500 piante per il verde urbano: cittadini in prima linea con "Custodiscimi"

La Cascina Nascosta, in un sabato mattina ormai primaverile, regala suoni e atmosfere del relax fuori dai ritmi urbani. Bambini che ridono e si rincorrono, chiacchiere davanti a una bevanda e una fila di cittadini mossi da un apprezzabile spirito civico e ambientale.

Un sole quali estivo illumina il verde delle 2.500 piantine che famiglie, bambini, ragazzi e adulti ritirano dall’apposito banchetto per poi prenderle in custodia. E restituirle, il prossimo ottobre, contribuendo così a dar vita a nuovi boschi urbani nel Comune di Milano e sicuramente nei Comuni di Rosate, Inveruno, Albairate. Insomma, un progetto circolare quello promosso da  “Custodiscimi”, l’iniziativa congiunta di Forestami, ERSAF e Legambiente Lombardia, attiva in uno dei 9 Municipi del Comune di Milano o in uno dei 9 comuni della Città metropolitana selezionati.

"Custodiscimi": il 77% degli aderenti corrisponde a nuovi custodi,

I numeri parlano da soli: 2.500 specie di bagolaro, biancospino, carpino bianco, ciliegio canino, olmo bianco, pado, salice rosso o sanguinello sono state ritirate da altrettanti cittadini. Alcuni già attivi, molti altri impegnati per la prima volta tanto che è stato registrato un grande interesse anche da parte di nuovi partecipanti. Infatti circa il 77% degli aderenti corrisponde a nuovi custodi, che hanno scelto di prendere in affido una piantina e di sottoscrivere il “patto di custodia”, che intende valorizzare il pregio della partecipazione e suggellare una relazione fondata sui principi della fiducia reciproca, della responsabilità, della sostenibilità e della piena e tempestiva circolarità delle informazioni.

I consigli e il supporto degli agronomi ed esperti di Forestami faranno da guida durante gli 8 mesi di affido.

Stefano Boeri: “Il progetto sta andando benissimo nonostante la siccità”

Alla presentazione non sono mancati i rappresentanti delle istituzioni e delle realtà a capo del progetto. Come Stefano Boeri, il noto architetto, nonché presidente di Forestami. “Il progetto – ha dichiarato ai microfoni di Affaritaliani.it Milano - sta andando benissimo nonostante il problema della siccità, un disagio anche per le piante di Forestami: stiamo anticipando l’irrigazione per evitare quanto accaduto lo scorso anno. Procediamo con grande fiducia: le persone si prendono cura delle piante. Ecco questo incarna meglio di qualsiasi altra cosa la filosofia di Forestami”. Che registra successi anche nell’ambito della formazione: “C'è la Forestami Academy che sta avendo un risultato superiore alle aspettative, c'è il continuo progetto formativo ed educativo nelle scuole”.

 

Assessore Gianluca Comazzi: “Regione Lombardia ha messo al centro delle proprie politiche nei prossimi anni la sostenibilità”

L’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità non può non coinvolgere Regione Lombardia. Gianluca Marco Comazzi, assessore al Territorio e Sistemi verdi di Regione Lombardia, ha salutato con entusiasmo il progetto: "Regione Lombardia ha messo al centro delle proprie politiche nei prossimi anni la sostenibilità, la tutela dei parchi e aree protette. Al punto che è stato dedicato un assessorato, che è quello dei territori e i sistemi verdi. Abbiamo tantissimi parchi regionali e aree protette e saranno molte le iniziative per fare vivere a tutti queste grandi aree. Sono spazi che devono essere vissuti. Custodiscimi è una parola bella. Questo dà il senso della responsabilità che ciascuno di noi deve avere nei confronti della Terra. Regione Lombardia nell'ultima giunta ha stanziato 83 milioni di euro sul dissesto idrogeologico per tutelare i nostri fiumi, torrenti, argini, è un grande lavoro di prevenzione che stiamo facendo a 360 gradi".

 

Alessandro Fede Pellone: “Le piante sono autoctone del nostro territorio, ora sono piccole ma poi diventeranno dei veri e propri alberi”

Forestami è solo uno dei tanti piani per una regione sostenibile e attenta al verde. Non a caso le piante provengono da ERSAF, l’Ente Regionale per i Servizi all'Agricoltura e alle Foreste. “L'iniziativa, arrivata al suo secondo anno, ha riscontrato un aumento della partecipazione secondo Alessandro Fede Pellone, presidente ERSAF Lombardia:" Il 70% dei cittadini sono nuovi rispetto all'anno scorso, quindi sempre più persone sono coinvolte da questo tipo di iniziativa. Le piante sono autoctone del nostro territorio, ora sono piccole ma poi diventeranno dei veri e propri alberi. Ad ottobre andranno riconsegnate alla città metropolitana e al comune di Milano e verranno piantate in aree che diventeranno dei nuovi boschi nelle nostre città”, ha spiegato il presidente, Alessandro Fede.

 

Giorgio Mantoan: “Tante persone vengono coinvolte su tutta l'area metropolitana”

"È una giornata molto positiva – ha sottolineato anche Giorgio Mantoan, consigliere Delegato a Politiche Giovanili, Rapporti con Sistema delle Università e Progetto Forestami. Tante persone vengono coinvolte su tutta l'area metropolitana. Sono appena tornato da un giro nei comuni della nostra area metropolitana, ho ringraziato i volontari che si sono resi disponibili e le amministrazioni comunali. Questa è un'iniziativa che parla a tutta la città metropolitana. Quest'anno sono diversi i comuni rispetto a quelli coinvolti l'anno scorso. L'obiettivo è di arrivare a coinvolgere nei prossimi anni tutti i comuni. L'azione che richiede "Custodiscimi" è molto semplice e concreta. Chiede alle persone di prendersi cura di una piantina per qualche mese e questa azione semplice e concreta ha un forte significato e il messaggio è che tutte le persone possono dare un contributo importante per la tutela dell'ambiente e provare a rendere il nostro territorio un luogo in cui il verde e gli alberi hanno un valore positivo per la qualità della vita".

Barbata Meggetto: “Occasione per prendersi cura del verde e rendere la città migliore”

Qualità che, per Legambiente Milano, deve coniugarsi con la lotta al cambiamento climatico. E le piante, il verde, ne rappresentano un ottimo alleato: “E’ una grande giornata – racconta Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Milano. Tanto interesse, tante persone nuove. Cittadini che hanno visto in questa iniziativa l’occasione per prendersi cura del verde e rendere la città migliore”.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
2500 piantemilanoprogetto custodiscimisostenibilitàverde







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.